CALCIO, DERBY DELL’ADDA:
LE PROBABILI FORMAZIONI

Luciano De Paola Calcio LeccoLECCO – Torna il derby dell’Adda. Domenica pomeriggio, alle 14.30, Calcio Lecco e Olginatese saranno di scena al Rigamonti-Ceppi. Da una parte la grande decaduta in serie D, dall’altra un club che da anni sta ai massimi livelli del calcio dilettantistico. E per mister Luciano De Paola sarà la prima volta in quello che però lui non definisce derby. “Per noi è una partita sicuramente molto importante, come del resto tutte le altre – afferma –. È vero, il fatto che c’è vicinanza geografica può definire questo match un derby. Alla fine come viene chiamato non importa, conterà vincere”. A quota 44 punti, i blucelesti si trovano secondi in classifica, a 13 lunghezze dalla capolista Piacenza, obiettivo non dichiarato per gli uomini di De Paola.

“Guardiamo in casa nostra – spiega il tecnico – cerchiamo di fare più punti possibili, poi se gli emiliani perdono possiamo avvicinarci”. Per la sfida l’allenatore avrà a diposizione tutti i giocatori. “In settimana abbiamo ricevuto pure il transfert per Bodini, per cui potrò convocarlo, anche se partirà dalla panchina ed entrerà a gara in corso nel caso dovesse servire per cambiare tattica”. L’unico dubbio sulla formazione è a centrocampo. Corteggiano è in un ottimo momento di forma, Di Gioia anche – e soprattutto è un under – mentre uno tra Baldo e Vignali si accomoderà in panchina. “Hanno giocato molto finora, non sono in gran forma per cui uno dei due starà fuori. Ma non è una bocciatura”.

Dietro spazio a Pergreffi e Turati, mentre l’ex bianconero De Angeli non ci sarà. Non mancherà invece Cardinio, un altro che in passato ha vestito la maglia dell’Olginatese, in attacco insieme a França e Romano. “Abbiamo preparato questa partita nei minimi particolari, come si fa quando si incontra una formazione tosta” spiega De Paola. Unico inconveniente, che però non ha toccato i giocatori, il black out di lunedì al Rigamonti-Ceppi a causa dell’esplosione dei condensatori, riparati poi martedì mattina.

La probabile formazione (4-3-3): Lazzarini; Meyergue, Pergreffi, Turati, Bugno; Di Gioia, Baldo, Corteggiano; Cardinio, França, Romano

 

Fabio Gatto Corti OlginateseOLGINATE – Ben 272 gare e il record di imbattibilità con 811 minuti consecutivi senza prendere gol. Ma oggi, sarà l’avversario principale della “sua” Calcio Lecco. Fabio “Gatto” Corti sarà seduto sulla panchina del Rigamonti-Ceppi con l’obiettivo di portare a casa tre punti importantissimi per la corsa verso la salvezza dell’Olginatese. “Il bluceleste mi rimarrà sempre sulla pelle – racconta – la mia carriera l’ho passata lì. Per me tornare in quello stadio è sempre un’emozione indescrivibile. Si tratta di una partita che sento sempre tantissimo, ma che voglio vincere visto che non ci siamo mai riusciti in casa loro. Ora lavoro per l’Olginatese e quindi il mio unico pensiero è quello di mettere in tasca punti preziosi per arrivare a quota 45”.

Ai bianconeri non manca molto per raggiungerli, visto che si trovano a 34, al quinto posto in classifica nel girone B di serie D. In piena zona playoff, obiettivo che però Mazzini e compagni non hanno particolare interesse a raggiungere. Per avvicinarsi al traguardo prima possibile dovranno uscire indenni dal Rigamonti-Ceppi. “Sarà una partita durissima, loro sono molto forti, hanno giocatori di assoluto valore per la categoria e hanno uno degli attacchi più letali che ci sono in giro. In più vogliono cercare di avvicinarsi al Piacenza, per cui difficilmente avranno cali”.

D’altra parte però anche l’Olginatese è in forma. “Ho recuperato tutti, quindi posso schierare la formazione migliore – afferma Corti –, stiamo giocando bene e siamo tranquilli perché in questo momento la classifica ci sorride. Pensiamo a noi stessi e ad andare a fare la nostra partita cercando di metterli in difficoltà”. E, magari, utilizzare a proprio vantaggio il tifo del Rigamonti-Ceppi, caldo quando i blucelesti vincono, ma aspro se la propria squadra è in difficoltà. Una curiosità: sono tanti gli ex lecchesi che scenderanno in campo. Narducci, Rebecchi e Mazzini hanno militato in prima squadra, Rada invece arriva dalle giovanili.

La probabile formazione (4-2-3-1): Celeste; Corti, Mara, Narducci, Menegazzo; Arioli, Rossi; Maresi, Rebecchi, Rada; Aquaro 

 

Pubblicato in: Sport, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti