CALCIO, LECCO ALL’ESORDIO.
TACCHINARDI: “BRUTTI
E SPORCHI PUR DI VINCERE.
MERCATO? SPERAVO MEGLIO”

LECCO – Alessio Tacchinardi ha le idee chiare sul suo Lecco e sul campionato che prenderà il via domani. In conferenza, prima di parlare della Virtus Verona (fischio d’inizio sabato 3 settembre alle 17.30), il mister fa il punto sulla rosa e sul calciomercato.

“Partiamo con la rosa non ancora al completo: mancano Buso, squalificato, Ilari infortunato, e Battistini, fermo dallo scorso anno. La formazione tipo sarà un po’ rimaneggiata ma venderemo cara la pelle per questa tifoseria”.

Durante la preparazione Zambataro, Battistini e Celjak hanno positivamente sorpreso il mister, che li indica come esempio per i giovani “che devono togliersi il ciuccio molto in fretta: non ci sono gerarchie e devono sgomitare per trovare spazio”.

Il mercato è stato intenso. Tacchinardi si dice “svuotato, meno male che è finito. La società ha fatto sacrifici anche se speravo in qualcosa di più negli ultimi giorni. Per Masini [passato al Novara, ndr] ci sono rimasto male, ho sperato fino all”ultimo che avrebbe giocato con noi”.

Guardando alla sfida di domani pomeriggio Tacchinardi riconosce alla Virtus Verona la capacità di far giocare male gli avversari, “ma anche se brutti e sporchi dobbiamo fare di tutto per i tre punti”, aggiunge.

L’obbiettivo? Salvarsi “il prima possibile”, poi vedere dove si potrà arrivare.

RedSpo

Pubblicato in: Calcio, Città, News, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati