CALCIO LECCO, IN COPPA
DOPO 43 ANNI. BECCALOSSI:
“PROVIAMO A VINCERE”

Beccalossi-BizzozeroLECCO – Il prossimo 2 agosto il Lecco tornerà in Coppa Italia, quella dei professionisti. Era il 10 settembre 1972, l’ultima volta che i blucelesti scesero in campo nel trofeo. Al Rigamonti-Ceppi i padroni di casa pareggiarono 1-1 contro la Sampdoria, unico punto nel gruppo 4, vinto dall’Inter di Mazzola. Da allora tante partite in Coppa Italia serie C, tra cui una vittoria nel 1976/1977, e nel trofeo riservato ai dilettanti.

E ora, dopo esattamente 43 anni, i blucelesti sono stati inseriti nel tabellone principale in virtù del secondo posto nel girone B di serie D lo scorso campionato. Sarà la Casertana, società iscritta nel girone C di Lega pro, la sfidante di lusso della formazione guidata da mister Sergio Zanetti. Cardinio e compagni scenderanno sul terreno di gioco dell’Alberto Pinto per provare a fare uno scherzetto ai campani. E sfidare quindi, la settimana dopo, l’Avellino.

“Abbiamo la fortuna di potercela giocare senza pensare al risultato – indica il presidente Evaristo Beccalossi –. Come sempre cercheremo di vincere, ma se dovessimo tornare a casa subito non ci sarebbero drammi, anzi. Il nostro obiettivo vero resta il campionato. In Coppa Italia non avevamo preferenze, qualsiasi squadra andava bene”.

Anche se, grazie alla divisione paritaria degli incassi, il fatto di giocare in un impianto da 12mila posti in casa di una formazione con un buon seguito, potrebbe fare molto comodo alle casse di via don Pozzi, qualsiasi sarà il risultato finale.

 

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati