CALCIO LECCO, SEMPRE PEGGIO:
GONZAGA VICINO ALL’ADDIO.
FALLIMENTO PIÙ VICINO?

tiziano gonzagaLECCO – Fulmine a ciel sereno in via don Pozzi: “Se non si farà chiarezza me ne andrò”. Tiziano Gonzaga non scherza. E di fatto getta altra benzina sul fuoco sulla Calcio Lecco. Non bastavano le note vicende societarie e la squalifica di mister Stefano Cuoghi per due mesi; ora anche il responsabile dell’area tecnica rischia di saltare. Con il mercato dei dilettanti che si concluderà domani e una squadra che sembra tutto fuorché all’altezza della serie D, il quasi addio di Gonzaga è praticamente una condanna sul fronte sportivo. Precisamente il dirigente ha già detto di essere “in stand by fin quando non ci saranno conferme da Sandro Meregalli, perché in questo momento non posso lavorare pensando alla squadra in maniera serena”.

E quindi la palla passa all’amministratore unico di via don Pozzi, che secondo il diesse “può sistemare tutti i problemi anche subito”. Ma se dal punto di vista sportivo i problemi del club bluceleste sono noti – due sconfitte in altrettante gare di campionato con sei gol subiti e zero fatti, con parecchi giocatori provenienti dalle serie inferiori – le beghe vere arrivano dalla parte societaria. Perché ai tifosi non è ancora chiaro chi sia colui che sta mettendo mano al portafogli in questa prima parte di stagione, pagando in primis il ritiro di Casargo durate circa due settimane e, almeno fra poco, anche le prime settimane dei calciatori.

Il passaggio di quote, che si attende da mesi, non è ancora stato formalizzato e quindi il Lecco continua a essere di proprietà della Lario Auto Rent, riconducibile a Daniele Bizzozero, alle prese con i suoi guai giudiziari. Tra i tifosi gira lo spettro del fallimento, magari anche a stagione in corso.

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati