CALCIO: IL LECCO VINCE
4-2 SUL MEZZOCORONA
E SALE AL QUINTO POSTO

calcio lecco mezzocorona 2LECCO – Il Lecco torna alla vittoria. Senza Castagna, ma con Sarao in versione super, i blucelesti superano 4-2 in casa il Mezzocorona. Partita sotto controllo per tutti i 90 minuti anche se le disattenzioni difensive della formazione di Roncari hanno tenuto in gara i trentini fino a pochi minuti dalla fine. Le marcature del Lecco portano le firme di Mauri, Sarao (doppietta) e Asiedu.

Roncari deve fare a meno di Castagna, squalificato dopo il caldo finale del match di Seregno di mercoledì. In attacco Asiedu fa da spalla a Sarao vincendo il ballottaggio con Nicola Rota. Nel reparto difensivo Sciannamè è preferito a Gritti al fianco di Rudi, oggi capitano. Al 2’ tentativo di Di Ceglie che termina sul fondo. Il Lecco parte forte: all’8’ tiro velenoso di Sarao messo in angolo. Sugli sviluppi del corner successivo cross di Sarao per Mauri che sottoporta non sbaglia il tap-in. La gioia del vantaggio bluceleste dura due minuti: Tait dal limite calcia di prima battuta, il pallone termina sotto l’incrocio. I blucelesti sfiorano il nuovo vantaggio con Sarao che su punizione calcia a lato dai 30 metri. Al 24’ calcio di rigore per il Lecco guadagnato da Sarao dopo un’azione personale sulla sinistra: l’attaccante non sbaglia dagli undici metri. Alla mezz’ora si vedono i trentini con Tait, la sua rasoiata per poco non s’insacca. Sul capovolgimento di fronte tiro di Chessa deviato in angolo da Tirelli. Al 37’ ospiti pericolosi con un colpo di testa di Crestani respinto da Frigerio: passa un minuto e i trentini pareggiano con una girata di Paganelli sul secondo palo. Il Lecco concede in difesa ma si riversa subito in avanti: cross dalla sinistra di Mauri per Asiedu che in anticipo sul primo palo manda sul fondo di un soffio prima della fine di frazione. Nel recupero Rudi fa la sponda per Asiedu che sulla linea di porta insacca sugli sviluppi dell’ultimo calcio d’angolo del primo tempo.

calcio lecco mezzocorona 1La ripresa si apre con una bella azione corale bluceleste, il tiro di Chessa è respinto da Cimina. Il predominio della formazione di Roncari è netto, Asti Brun al 57’ spreca da buona posizione. Occasionissima al 60’ per il Lecco, sulla sponda di Sarao Asiedu manda alto da due passi. Un minuto più tardi conclusione di Sarao deviata in angolo da Bonomi. Ci prova anche Chessa mandando il pallone alto dal limite dell’area. Il trequartista di Roncari ha uno spunto super sulla sinistra ma al 69’ calcia sull’esterno della rete. La risposta trentina è un tiro a giro di Ciaghi bloccato da Frigerio due minuti più tardi. Il Lecco convince e sfiora la quarta marcatura con una rovesciata di Mauri al 76’. La formazione di Roncari fa il 4-2 sei minuti più tardi, quando sul cross perfetto dalla sinistra di Sciannamè si avventa Sarao che di testa anticipa tutti e insacca.

Il Lecco porta senza problemi il match verso la conclusione: una vittoria importante al termine del tour de force che ha investito i blucelesti nelle ultime due settimane.

 

fiorenzo roncariUn allenatore soddisfatto dei suoi giocatori, così si presenta oggi Fiorenzo Roncari. “C’era tensione oggi – dichiara il mister -, ma di quella giusta. Ho chiesto alla squadra di essere grande con le piccole e così si è dimostrata. Abbiamo fatto cinque partite negli ultimi quindici giorni e abbiamo portato a casa undici punti, ora guardiamo la classifica e i numeri ci rendono felici”. Roncari è soddisfatto anche di Chessa, un giocatore che divide i tifosi. “Fa la differenza – dichiara l’allenatore – aveva un po’ deluso ultimamente, ma dal secondo tempo di questa partita ha trovato l’equilibrio ed è tornato sui suoi standard”. Nessun dubbio, invece, per Sarao che, senza il bomber Castagna, si muove meglio in campo e trova il gol. “Sarao ha fatto una partita eccellente e conferma di essere una buona punta – afferma il tecnico – di certo però non rinuncio a Castagna, voglio che giochino insieme e che lo facciano al meglio”. Sulla stessa lunghezza d’onda è il centravanti sardo. “Prendere il posto del bomber non era semplice, ringrazio il mister e i compagni che mi hanno dato fiducia e li ho ripagati con la doppietta. Il mio obiettivo non è il gol, ma la vittoria della squadra, per questo voglio lavorare con Castagna con il quale c’è un rapporto di sincera amicizia e non di rivalità”.

 

TABELLINO

LECCO-MEZZOCORONA 4-2
RETI: 8’ pt Mauri(L), 10’ pt Tait(M), 24’ pt rig. Sarao(L), 38’ pt Paganelli(M), 46’ pt Asiedu(L); 37’ st Sarao(L)

LECCO (4-3-1-2)-Frigerio 6, Redaelli 5.5, Rudi 6, Sciannamè 6, Mignanelli 6 (31‘ st Gritti sv); Di Ceglie 6.5, Mauri 6.5, Asti Brun 6(31‘ st Romeo sv); Chessa 6.5; Asiedu 6 (40‘ st N.Rota sv), Sarao 7.5. A disp. Facheris, Aldegani, Bonacina, Vaglio. All. Roncari 6

MEZZOCORONA (4-4-2)-Bonomi 5.5, Allegrettin 5.5, Tirelli 6, Tait 6.5, Cimina 5.5; Crestani 5.5, Badu 6.5 (36‘ st Barbetti sv), Ciaghi 5.5, Paganelli 6.5; Tinpone 6(20‘ st Loiodice 6), Giardiello 6.5. A disp. Marzocchi, Agosti, Cosentino, Musi, Scudiero. All. Magniabosco 6

Arbitro: Pirone di Ercolano 5.5

NOTE: Ammoniti Giardiello(M), Crestani(M), Tait(M), Rudi(L). Ang. 11-1 Rec. 1’pt, 5’ st

Cronaca di Alberto Panzeri

Interviste di Silvia Ratti

 

 

 

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati