CALCIO, OLGINATESE: CAMPIONATO PIU’ CHE POSITIVO. E L’ANNO PROSSIMO SI RISPARMIA

DELPIANO OLGINATESEOLGINATE – “È stata una stagione più che positiva”. E’ la sinstesi di Alessio Delpiano, allenatore dell’Olginatese, qualche giorno dopo la fine del campionato. “Abbiamo fatto qualche passo falso – continua -, ma considerando il ritmo che hanno tenuto Pontisola e Pergolettese non possiamo che essere soddisfatti. Poi anche il risultato finale dei playoff ci rende ancora più orgogliosi. All’inizio dell’anno non avremmo mai pensato di arrivare a questo punto”. I bianconeri hanno conquistato il premio per la squadra più giovane del girone B, che porterà ben 35mila euro nelle casse di via dell’Industria.

“I giovani sono stati un’arma in più – continua il tecnico – abbiamo anche fatto esordire due ragazzi del ’97”. Se l’Olginatese è arrivato terzo in classifica con 70 punti deve dire grazie soprattutto al collettivo, ma non solo. “Cristofoli ha fatto la differenza – afferma Delpiano –, ma non dobbiamo dimenticare tutti i giocatori che si sono messi a disposizione e hanno contribuito in maniera determinante al risultato finale”. Le partite migliori per l’allenatore sono state le vittorie con Voghera e Pergolettese. “In quelle occasioni – spiega – abbiamo capito di essere davvero forti”.

fabio galbuseraL’analisi di Fabio Galbusera, direttore generale bianconero, è molto simile a quella del suo allenatore. “Questa è stata un’annata più che positiva – sottolinea -, avevamo cambiato 15 giocatori su una rosa di 21, quindi pensavano di poter avere qualche problema, puntavamo a fare un campionato dignitoso per restare nella categoria e invece i risultati sono andati al di là delle aspettative. L’unico rimpianto è stato aver regalato un tempo agli avversari nella partita con la Virtus Vecomp cosa che ha fermato la nostra corsa”. Il dg plaude soprattutto a “capitan Donghi“, in bianconero da 3 anni (e ne aveva fatti altri 2 in precedenza) e “Bono che ha dato tanta qualità alla squadra, ha sentito propria la maglia e l’ha onorata”.

“Molto importanti sono anche i nostri tre giocatori che vengono dal settore giovanile – prosegue -: Scaccabarozzi, Menegazzo e Ghislanzoni che hanno dato ancora più lustro al settore giovanile” dell’Olginatese. Galbusera programma già il prossimo anno. “Non ci muoveremo dal budget – indica -: taglieremo  le spese del 12%. Come ogni anno quindi rifaremo tutta la squadra e rinnoviamo l’impegno e l’obiettivo di fare un buon campionato in serie D, sono 13 anni che siamo in questa categoria e ci vogliamo giocare con onore. Per questo vorremmo trattenere Delpiano che è un ottimo allenatore, giovane e  competente che merita palcoscenici migliori, deve sapere che se lavorerà con noi ci saranno gli stessi discorsi di budget dello scorso anno”.

Intanto, sul fronte mercato Scaccabarozzi, Iovine e Menegazzo potrebbero andare in Seconda divisione. I tre giovani che quest’anno si sono ben distinti nell’Olginatese sono stati richiesti dalla Pergolettese neopromossa in Lega pro.

F.L. – S.R.

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .