CALOLZIO/ALLARME FURTI
MAI VISTO PRIMA. NEL MIRINO
ANCHE I CENTRI LIMITROFI

CALOLZIOCORTE – A Calolzio, Maggianico e Vercurago ma anche a Oggiono e Caprino Bergamasco è emergenza furti. Malavita “povera” si sta accanendo su appartamenti di tutti i generi – anche quelli meno preziosi – raccattando vestiti e svuotando i frigoriferi, quando non trova oro, orologi o denaro in giro. Ad agire è la “banda del forellino”, che produce un piccolo buco sui vetri delle finestre, anche quelle antiproiettile, v’introduce il manico di un comune secchio e con la parte piegata del ferro aggancia la maniglia della finestra per aprirla.

Insomma il vecchio piede di porco, ormai è obsoleto ed inservibile, superato da nuove tecnologie di costruzione delle finestre, realizzate per resistere a questo attrezzo.

Non si creda che ad essere colpiti siano principalmente gli appartamenti ai piani bassi: bastano una grondaia oppure la presenza di poggioli, per muoversi acrobaticamente sulla facciata. Perfino gli esercizi pubblici sono nel mirino e non vengono risparmiati.

FORELLINO SU FINESTRANon di rado si tratta di ladri senza paura: agiscono di giorno, magari durante gli orari di messa. pochissimo tempo fa una cassaforte domestica è stata aperta con il flessibile alle sei di sera. Fortuna dei manigoldi, l’enorme rumore provocato dalla lama non ha destato il sospetto di alcun vicino e così hanno potuto agire indisturbati.

Quando a fare il colpo sono gli zingari l’argenteria resta salva, perché viene considerata foriera di sfortune se asportata, in tutti gli altri casi rientra nel bottino, come pure elettrodomestici di valore quali le tv al plasma.

Al negozio di porte e finestre Valsecchi Serramenti di Caloziocorte raccontano come domenica scorsa in una villa del grosso centro alle porte di Lecco, alcuni sconosciuti siano entrati – sempre con la tecnica “del forellino” – ma poi non abbiano toccato nulla, forse l’edificio non conteneva oggetti delle categorie più ricercate da questo nuovo genere di ladri.

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati