CAPIRE I BILANCI DI INPS?
UNA START UP TUTTA LECCHESE
LANCIA L’APPLICAZIONE

LECCO – Accedere e capire un bilancio è prerogativa e privilegio di pochi tecnici? La startup lecchese Linked Data e Copernicani. Innamorati del futuro, un’associazione indipendente di studenti, lavoratori, imprenditori, docenti, ricercatori e politici “che hanno deciso di trasformare le proprie idee in azioni, per stimolare una cultura dell’innovazione e pungolare i partiti in modo trasversale” dimostrano il contrario.

Dopo il successo di budget.g0v.it (“Un programma nato per visualizzare la Legge di Bilancio in modo innovativo e intuitivo, che parlamentari e commissioni hanno cominciato ad usare”, come spiega Enrico Fagnoni), Linked Data lancia a Roma, in occasione dei festeggiamenti per il centoventesimo anno di INPS, inps.g0v.it.

Dopo essere venuti a conoscenza di budget.g0v.it, anche Tito Boeri e Antonello Crudo, rispettivamente presidente e direttore generale di INPS, “hanno deciso di supportare la causa della trasparenza”. Nuovamente in collaborazione con Copernicani, Linked Data insieme a Yassine Ouahidi, Mohd Ehtesham Miah e Leonardo Longhi, neodiplomati dell’istituto Greppi di Monticello, ha quindi progettato una Smart Data Management Platform, che contribuisce a rendere accessibili i bilanci di INPS.

Come sottolinea Fagnoni, si tratta di “una rappresentazione di dati open, cioè già disponibili a tutti ma difficilmente interpretabili”: il progetto concorre cioè “a rendere più trasparente l’amministrazione pubblica e più consapevoli i cittadini”.

L’applicazione “made in Lecco” è stata realizzata in soli cinque giorni a Esino Lario, dove Linked Data abitualmente si ritira “con partner, clienti e amici quando serve essere creativi: una sede attrezzata per hackathon, design thinking, residenze creative o anche solo per qualche giorno di assoluta concentrazione per creare”.

 

 

Pubblicato in: News

Condividi questo articolo

Articoli recenti