A CARNEVALE ANCHE MALORI, SBRONZE ED AGGRESSIONI

ambulanza pronto soccorsoLECCO – Bilancio pesante per la nottata tra sabato e domenica, con vari episodi di cronaca e diversi interventi del 118 per intossicazioni etiliche e un paio di risse. A dire il vero qualche problema si è verificato già nel pomeriggio di ieri a Lecco, durante la sfilata del Carnevalone: prima uno svenimento , protagonista una donna di 46 anni di origine marocchina ricoverata d’urgenza in ospedale in “codice giallo”.

Poco dopo una 14enne ha accusato un malore mentre era in via Grassi. Avrebbe ingerito in modo del tutto accidentale della schiuma (spray), proprio quella che il Comune aveva vietato ma che assai abbondantemente è stata utilizzata anche quest’anno per vere e proprie “battaglie” tra giovani. Anche la ragazzina è stata portata al “Manzoni” per accertamenti.

Molto agitate invece le prime ore della domenica: subito dopo mezzanotte sul lungolago lecchese interviene la Croce Rossa per un 17enne ubriaco che viene condotto in ambulanza al Pronto Soccorso. All’una circa è la volta di un’aggressione in piazza XX Settembre, vittima un giovane di 22 anni; mezz’ora dopo altra intossicazione etilica, stavolta a Casargo con protagonista un uomo di 45 anni assistito dalla Croce Rossa premanese e a sua volta trasportato all’ospedale del capoluogo. Alle due del mattino ancora una sbronza, sempre in centro a Lecco, a carico di una 25enne che però non comporta il ricovero. Infine lungolago nuovamente al centro della cronaca quando manca poco all’alba e si scatena un’altra rissa, nella quale ha la peggio un 18enne. Malconcio, viene caricato in ambulanza e raggiunge così il “solito” Manzoni.

 

Pubblicato in: Giovani, Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati