CATALOGO DELLE SINGLE:
“SPREGIO E DIFFAMAZIONE”
TRA LE ACCUSE A MARONGELLI

LECCO – Era stato condannato a un anno e sei mesi di reclusione e ora, per Antonio Nicola Marongelli, conosciuto alla cronaca come l’ideatore del “Catalogo delle single di Lecco“, arrivano anche le motivazioni.

Il giudice Chiara Arrighi ha infatti accusato il 58enne valmadrerese di origini calabresi di trattamento illecito di dati, diffamazione e sostituzione di persona, spiegando come, con la sua raccolta di informazioni tramite i profili Facebook delle malcapitate, abbia violato le normative sulla privacy e sul trattamento dei dati personali e portato “spregio” per tutte le donne coinvolte.

Inoltre, lo stesso Marongelli si era anche finto avvocato per poter ottenere maggiori informazioni dai Comuni di residenza di alcune donne.

Oltre alla reclusione, l’imputato dovrà risarcire anche le vittime che si sono costituite parti civili.

SULLO STESSO ARGOMENTO

‘CATALOGO DELLE SINGLE’: MARONGELLI CONDANNATO A 18 MESI DI CARCERE

CATALOGO DELLE SINGLE: ERA IL PRIMO DI UNA COLLANA, 38 VENDUTI PER MENO DI 200 €

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .