‘CHI VA PIÙ DAL MEDICO DI BASE?’
SCAMPATO AL CORONAVIRUS
BLASEOTTO SCRIVE A GIORGETTI

LECCO – “È vero, mancheranno 45mila medici di base nei prossimi cinque anni. Ma chi va più dal medico di base?”.

La frase è del deputato e vicesegretario della Lega Giancarlo Giorgetti, pronunciata al Meeting di Rimini dell’agosto 2019 da Sottosegretario alla Presidenza del consiglio, ed è stata ripresa lunedì sera dall’inchiesta della trasmissione Report di RaiTre dedicata alla diffusione del Coronavirus nella vicina Val Seriana.

L’esternazione ha colpito particolarmente il dottor Daniele Blaseotto, medico di base di Lecco scampato al Covid-19 dopo 22 giorni in ospedale la metà dei quali in condizioni critiche (qui la sua testimonianza rilasciata ad Altreconomia), e che oggi indirizza a Giorgetti una lettera aperta.

Ecco innanzitutto l’intervento di Giorgetti ripreso da Report, a questo link è invece possibile rivedere l’inchiesta di Report, infine riportiamo in calce la lettera di Blaseotto.

Caro Speranza, è vero, mancheranno 45mila medici di base nei prossimi cinque anni. Ma chi va più dal medico di base? Senza offesa per i medici di base anche qui presenti in sala. Nel mio piccolo paese vanno ovviamente per fare le ricette mediche, ma quelli che hanno meno di cinquant’anni vanno su internet, si fanno fare le autoprescrizioni su internet, cercano lo specialista. Tutto questo mondo qui, quello del medico di cui ci si fidava anche, è finita anche quella roba lì.

 

 

 

LA TESTIMONIANZA DEL MEDICO LECCHESE 

MEDICO DI BASE A LECCO FUORI DALL’INCUBO COVID. “RACCONTARE È UN DOVERE”

 

Pubblicato in: politica, Sanità, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .