CINQUE STELLE: “TRENORD
PARAVENTO DI FONTANA E TERZI.
BASTA CON LO SCARICABARILE”

MILANO – “Pochi giorni fa i pendolari si erano rivolti al governatore Fontana, oggi hanno ricevuto la risposta di Trenord. È inaccettabile il modo in cui Regione Lombardia, che ricordiamo è l’ente regolatore del servizio, si nasconda dietro il paravento che le viene fornito dall’azienda, che in teoria dovrebbe essere esecutrice” Così Nicola Di Marco, capogruppo M5S in Consiglio regionale, replica alla nota di Paolo Garavaglia, direttore Comunicazione e Relazioni esterne dell’azienda partecipata di Regione Lombardia.

“Utilizzando gli indirizzi mail degli utenti, Trenord si è letteralmente sovrapposta all’assessorato Regionale ai Trasporti Claudia Maria Terzi rivolgendo direttamente ai pendolari, attraverso un canale privilegiato, una lettera autoassolutoria che non trova riscontro in una quotidianità fatta di ritardi e cancellazioni – prosegue il pentastellato -. Chiediamo che sia Trenord, sia l’assessore Terzi, vengano immediatamente a riferire all’interno delle Commissioni consiliari competenti, in merito a questo episodio e al susseguirsi di disagi vissuti in questi anni dai pendolari lombardi i quali, soprattutto in questo periodo di pandemia, avrebbero dovuto essere oggetto di maggiori tutele da parte di Regione Lombardia”.

“È dal 2018 che sentiamo accampare scuse – prosegue Di Marco – Lo scaricabarile deve finire. I nuovi treni in arrivo, da soli, non potranno migliorare la situazione. Serve un cambio di passo, da portare avanti attraverso una programmazione che abbia l’umiltà di mettersi all’ascolto delle esigenze e dei bisogni dei pendolari”.

 

Pubblicato in: Città, News, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .