CIRCONVENZIONE D’INCAPACE:
L’EX BADANTE DI CARLO GILARDI
AMMESSO AL RITO ABBREVIATO

AIRUNO – Sui social, in RSA, in tribunale: continua a tenere banco la vicenda legata al professore 90enne Carlo Gilardi, ospite in una struttura per anziani lecchese contro la sua volontà.

L’ultimo aggiornamento arriva dalla aule della giustizia, dove il Gup Salvatore Catalano ha deciso di ammettere al rito abbreviato B. H. L., ex badante di Gilardi e principale indagato per circonvenzione d’incapace. Egli infatti, sarebbe il maggior artefice delle continue richieste di soldi all’anziano, destinati, tra le altre cose, ad acquisti, viaggi e ricongiungimenti famigliari.

Nell’udienza del prossimo 20 luglio, l’imputato parlerà davanti al giudice, il quale deciderà anche l’eventuale rinvio a giudizio delle altre sei persone indagate per lo stesso motivo.

SULLO STESSO ARGOMENTO

“BASTA CON IL MASSACRO MEDIATICO DELLA NOSTRA RSA” L’APPELLO DELL’IRAM DI LECCO SUL CASO DI CARLO GILARDI

CASO CARLO GILARDI, TRE ORE DI ‘INCIDENTE PROBATORIO’

CASO GILARDI DE ‘LE IENE’: PRESIDIO E STRISCIONI SOTTO LA CASA DI RIPOSO MA SENZA AUTORIZZAZIONI

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .