CIVATE: A VILLA CANALI
SI AVVICINA L’INAUGURAZIONE
DELLA NUOVA BIBLIOTECA

villa canali civate (12)CIVATE – Civate si prepara a festeggiare l’apertura della nuova sede della biblioteca, Villa Canali, che verrà inaugurata il 22 marzo Il sindaco Baldassarre Mauri ha illustrato i lavori effettuati, affidati all’architetto Renato Mastroberardino, che si sono conclusi senza spese aggiuntive rispetto agli 800.000 euro preventivati, nonostante i vincoli imposti dal patto di stabilità.
Se si considera che l’inizio dell’opera risale al 2012, la nuova biblioteca è stata completata in tempi davvero brevi e verrà celebrata con un ricco programma. A partire dalla sera del 21 marzo fino al 23, sono previsti infatti incontri con l’autore, mostre fotografiche e laboratori: “Daremo un assaggio delle potenzialità della nuova sede” ha affermato l’assessore alla Cultura Angelo Isella.

villa canali civate (10)Un vero e proprio spazio cognitivo organizzato in base all’utenza (dotato ad esempio di una zona lettura per i più piccoli), ai diversi supporti (non solo libri ma anche riviste e cd), e ad esigenze differenziate, (oltre al servizio di prestito ci saranno anche aree di studio e consultazione, nonchè sale destinate alle esposizioni e conferenze). Un ulteriore valore aggiunto è dato dalla gestione associata delle biblioteche con la vicina Valmadrera, affidata a Katia Cesana, responsabile di entrambe le strutture comunali. La convenzione, attiva dal 1°1 gennaio 2014, assicurerà vantaggi quali orari di apertura differenziati in modo da garantire sempre una copertura complessiva dei due Comuni.

“L’intento” ha affermato il sindaco Mauri, pronto a ricandidarsi in vista delle prossime elezioni “era quello di creare un polo non solo culturale ma pienamente civico: obbiettivo raggiunto unificando lo spazio antistante la villa con la piazza della chiesa, per creare un luogo dove adulti e ragazzi possano ritrovarsi. Tutta la zona sarà inoltre coperta da rete wi-fi, e abbiamo in progetto anche alcuni interventi sul giardino retrostante”.

villa canali civate (18)La nuova biblioteca sorge davvero in una posizione felice, vicina al centro storico, ma protetta dai rumori del traffico, dotata di parcheggi vicini, quelli di P.za Antichi Padri, immersa in un territorio notevole non solo dal punto di vista naturalistico, ma anche storico- artistico, vicina come è alla Casa del Pellegrino e a S. Calogero.
Proprio il paesaggio del comune, nel particolare la penisola di Isella, è protagonista dell’affresco eseguito da Rosalba Cittera nell’atrio di Villa Canali. L’artista, che sempre a Civate ha affrescato la parete d’ingresso della Scuola per l’Infanzia, ha voluto rappresentare una sorta di Eden Naturalistico, di ispirazione, con la sua bellezza, ai piaceri della cultura. La tecnica dell’affresco è una tradizione tutta italiana, che conta importanti esempi anche a Civate, è il caso della Basilica di San Pietro al Monte, e sebbene sia faticosa, il tempo di realizzazione è stato in questo caso di circa un mese, permette una lunghissima durata nel tempo. Giovanni Rusconi, presidente AVIS di Valmadrera e Civate, si augura che in questo senso possa valere come monito duraturo per i cittadini. L’opera, infatti è stata donata dall’associazione che, dopo aver celebrato con la scultura di Atchugarry posta fuori dal cimitero il 25° dalla fondazione del gruppo di Civate, ora festeggia i 40 anni di un gruppo di donatori arrivato a ben 130 membri.

Chiara Vassena

Programma Inaugurazione Villa Canali

 

 

Pubblicato in: Cultura, Hinterland, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti