CLASSI AL GELO, IL BOVARA
SI UNISCE ALLE PROTESTE

Il corteo dell’Istituto G. Bertacchi

LECCO – Dopo Bertacchi e Grassi, sabato, lunedì anche gli studenti dell’istituto Bovara sono usciti dall’edificio per protestare contro le temperature rigide all’interno delle classi.

Dopo il ponte dell’Immacolata infatti i caloriferi avrebbero funzionato “a singhiozzo” e la necessità di spalancare le finestre a ogni cambio di ora – come previsto dalle norme anti-Covid – non aiuta certo a mantenere una temperatura accettabile. In alcune classi della scuola per Geometri infatti il termometro avrebbe toccato i 10 gradi.

E se nel capoluogo il problema è stato sollevato solo negli ultimi giorni, a novembre il freddo aveva fatto “scioperare” gli studenti superiori del meratese. Nulla di nuovo, purtroppo, per le scuole lecchesi.

 

LEGGI ANCHE

CLASSI LASCIATE AL GELO, BERTACCHI E GRASSI IN CORTEO. UN TAVOLO IN PROVINCIA

 

Pubblicato in: Città, Cultura, News, Scuola Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati