“COCCODRILLI”: AL PALLADIUM
L’AVVENTURA DI UN BIMBO AFGANO
RACCONTATA DA MICHELE FIOCCHI

OLYMPUS DIGITAL CAMERALECCO – L’occasione è la Festa del Crocifisso e la tradizione è quella di regalare a tutti un evento gratuito che sia occasione di riflessione e di crescita. L’anno scorso fu la proiezione del film di Wim Wenders, “Il sale della Terra” e quest’anno è la volta di “Coccodrilli” un monologo teatrale liberamente tratto dal best-seller di Fabio Geda “Nel mare ci sono i coccodrilli” diretto e interpretato da Michele Fiocchi. La location è quella del Palladium, il cineteatro che fa capo alla parrocchia di Castello di Lecco, l’unica sala operativa in città grazie all’impegno dei volontari.

Lo spettacolo narra la vera storia di Enaiat, un bambino afghano, orfano di padre e la cui madre, per allontanarlo dai pericoli della guerra e dalla schiavitù dei talebani (la storia è ambientata nei primi anni “90), lo abbandona per spingerlo ad espatriare. Enaiat inizia così un lungo e pericoloso viaggio che durerà ben sette anni e lo condurrà in Italia attraverso numerosi Paesi (Afghanistan, Pakistan, Iran, Turchia, Grecia); lo guidano dai principi materni: non usare droghe, non usare armi e non rubare.

Il titolo dello spettacolo trae spunto dalle raccomandazioni della madre che lo invitavano a usare prudenza e cautela durante il suo peregrinare verso la libertà. Regista e interprete del monologo, della durata di un’ora circa, è Michele Fiocchi, artista e autore di numerosi lavori di danze, mimo e teatro che lo hanno condotto ad una stretta collaborazione con il mondo della scuola e dei giovani. L’appuntamento è per venerdì 16 settembre al Cineteatro Palladium alle 21 (ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili in sala).

 

 

Pubblicato in: Cultura, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati