COLLOCAMENTO DISABILI
E FASCE DEBOLI: 2450
ISCRITTI AL SERVIZIO

conrater antonioLECCO – “Crescono le persone che si rivolgono al nostro servizio per essere aiutate nella ricerca del lavoro – spiega l’assessore provinciale al Lavoro Antonio Conrater – Questa è una conseguenza della grave crisi economica che colpisce il territorio e si ripercuote in maniera particolarmente negativa sulle fasce più deboli della popolazione. I nostri uffici hanno moltiplicato gli sforzi per garantire un supporto alle persone più in difficoltà e per migliorare il servizio. In un periodo in cui le risorse economiche sono sempre più scarse l’unica maniera per migliorare l’efficienza del servizio è quella di collaborare con tutti i soggetti pubblici, privati e del privato sociale che promuovono l’inserimento lavorativo delle persone disabili e delle fasce deboli”.

Nonostante il perdurare della crisi economica che ha colpito anche il territorio lecchese, nel 2012 il Servizio Collocamento Disabili e Fasce Deboli della Provincia di Lecco è riuscito comunque  a conseguire risultati positivi:

  • l’attuazione al Piano Provinciale Disabili 2012 ha promosso politiche attive pari a 1.696.400 euro, a favore delle persone disabili, delle cooperative sociali, delle aziende e degli enti accreditati al lavoro
  • visto il crescente disagio sociale denunciato dai Comuni sono state rifinanziate le Borse Sociali a favore di cittadini in grave stato di indigenza per la perdita del lavoro
  • sono state promosse collaborazioni e consulenze alle cooperative sociali di tipo B e sottoscritte 21 convenzioni tra Aziende, Cooperative e Servizio Collocamento Disabili che prevedevano commesse per 580.000 euro
  • è stata potenziata l’attività del servizio per l’integrazione socio-lavorativa delle persone disabili portatrici di gravi problematicità: sono state promosse 177 adozioni lavorative
  • è stato realizzato 1 progetto, finanziato dalla Regione Lombardia, a favore delle persone soggette a restrizioni giudiziarie
  • è stato rinnovato un protocollo di collaborazione con la Consigliera di Parità a favore dell’inserimento lavorativo delle donne maltrattate già in carico ai Servizi Sociali
  • sono stati sottoscritti protocolli di collaborazione con tutte le comunità per minori del territorio
  • sono stati finanziati corsi di formazione al lavoro a favore di giovani con disabilità intellettiva: sono stati attivati 2 corsi in collaborazione con l’Istituto La Nostra Famiglia, 2 corsi con le Cooperative Sociali di Tipo B Insieme di Lecco e Solidarietà di Galbiate, 1 corso con l’Associazione Corimbo di Rovagnate
  • è stato promosso il progetto Paese Pulito in collaborazione con 4 cooperative sociali del territorio, che prevedeva un finanziamento per l’acquisto di carrelli per la pulizia della strade e l’inserimento di persone con gravi difficoltà di accesso al mercato del lavoro

Iscritti al servizio: 2.450

di cui 1.727 al Servizio Collocamento Disabili, 723 al Servizio Fasce Deboli

Tirocini attivati: 718

di cui 226 al Servizio Collocamento Disabili, 197 al Servizio Fasce Deboli, 177 Adozioni, 118 Borse Sociali Lavoro

Progetti individuali di inserimento lavorativo conclusi: 917

di cui 337 al Servizio Collocamento Disabili, 580 al Servizio Fasce Deboli

Importo borse lavoro erogate: 1.480.548,35 euro

di cui 884.128,35 euro dalla Provincia, 596.420 euro dalle Aziende

Borse lavoro erogate dalla Provincia: 449

di cui 204 agli iscritti al Servizio Collocamento Disabili, 245 al Servizio Fasce Deboli

Adozioni lavorative: 177

Borse sociali attivate: 118

Rimborsi economici erogati: 294.797,80 euro

di cui 114.148,90 euro dalla Provincia, 114.148,90 euro dai Comuni, 66.500 euro dalle Aziende

Convenzioni sottoscritte con le aziende: 257

 

 

Pubblicato in: Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti