COMUNE DI LECCO, IRPEF:
L’ADDIZIONALE SALE DELLO 0,8%

LECCO – Si alza l’aliquota dell’addizione comunale Irpef per il Comune Lecco. I conti pubblici infatti, come spiegato dall’assessore al Bilancio, Roberto Pietrobelli, sono in rosso per quanto riguarda inflazione e caro-bollette. L’aumento previsto è dello 0,8%, che porterà nelle casse del Comune poco meno di 7 milioni di euro rispetto ai quasi tre e mezzo del 2022.

Il Piano generale del traffico urbano invece prevede di non toccare i ticket per i parcheggi, se non in alcune zone. Il Comune incasserà maggiormente da Imu e Tari perché saranno intensificati i controlli incrociati per scovare gli eventuali evasori. Sono previsti poi 300mila euro di introiti invece che 200mila per la tassa di soggiorno visto che i turisti aumenteranno.

Le spese correnti sono state ridotte a 64 milioni di euro, cinque in meno di quanto era previsto. Si tratta comunque di una cifra più alta delle entrate garantite se non si apportassero ritocchi. Per le utenze bisogna pagare 1 milione in mezzo in più. Quindi un altro milione e 600mila euro extra serve per coprire l’incremento di spesa dei servizi sociali che continueranno a essere garantiti. Infine ci sono i rincari per la raccolta della spazzatura, i sistemi informatici, 11 milioni e mezzo per i dipendenti, 32 milioni per l’acquisto di beni e servizi.

 

Pubblicato in: Città, Economia, News, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati


GixSoft88 Rev. 022022 .