CONDANNA A 8 MESI (SOSPESI)
PER IL GIUDICE DE VINCENZI.
NEI GUAI ANCHE UN AVVOCATO

DE VINCENZI GIAN MARCO

Gian Marco De Vincenzi

LECCO – Nei guai un giudice e un’avvocatessa lecchese. Sono state depositate le motivazioni della condanna a otto mesi dei due. L’accusa: tentato abuso d’ufficio. I fatti risalgono al 29 settembre 2011 a Lecco e il processo – essendo coinvolto un magistrato – si è tenuto al tribunale di Brescia.

Come scrive il quotidiano Il Giorno, il collegio giudicante, composto da Vittorio Masia come presidente, Maria Chiara Minazzatio e Tiziana Gueli, quest’ultima nel ruolo di giudice estensore, ha condannato, senza le attenuanti generiche, Gian Marco De Vincenzi e Tatiana Balbiani perché “nello svolgimento delle loro funzioni di pubblici ufficiali non agivano con esclusivo riguardo alla cura e interessi della persona del beneficiario e senza tener conto dei suoi bisogni”.

Entrambi condannati a otto mesi e interdetti dai pubblici uffici per la durata della pena. I giudici bresciani hanno deciso la sospensione condizionale della pena e “la non menzione della condanna”. Dopo la sentenza di primo grado è stato preannunciato il ricorso.

L’ARTICOLO COMPLETO SULLA VERSIONE ONLINE DE “IL GIORNO”

 

 

 

Pubblicato in: Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .