CONDANNATI PER ABUSO D’UFFICIO
IL GIUDICE DE VINCENZI
E L’AVVOCATESSA BALBIANI

DE VINCENZI GIAN MARCOBRESCIA – Il magistrato Gian Marco De Vincenzi è stato condannato per abuso d’ufficio dalla prima Sezione penale del Tribunale di Brescia. Già giudice del tribunale di Lecco, e ora assegnato al palazzo di giustizia di Grosseto, ha ricevuto la condanna insieme all’avvocatessa Tatiana Balbiani del foro di Lecco.

Come scrive Il Giorno, la vicenda ha origine alcuni anni fa e si è conclusa nei giorni scorsi, quando il giudice Vittorio Masia, presidente della prima sezione penale ha letto il dispositivo e condannato De Vincenzi e Balbiani a otto mesi, pena sospesa, oltre al pagamento delle spese processuali. In base all’articolo 31 del Codice di procedura penale il giudice bresciano ha dichiarato interdetti dai pubblici uffici per la durata della pena il giudice e l’avvocatessa e deciso la sospensione condizionale della pena e “la non menzione della condanna”.

Il processo è nato dall’esposto avanzato da una famiglia lecchese che lamentava un danno relativo al patrimonio di un congiunto deceduto. Infatti l’avvocatessa ha ricoperto l’incarico di amministratrice di sostegno di quella persona non autosufficiente e De Vincenzi era il giudice tutelare. Durante il processo sono emerse delle responsabilità – sulla base delle deposizioni dei testimoni chiave – e il giudice Masia ha accolto la richiesta del magistrato inquirente, condannando a otto mesi entrambi gli imputati. Le motivazioni saranno depositate entro novanta giorni.

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati