CONSIGLIO COMUNALE A LECCO, RAFFICA DI INTERROGAZIONI

Alberto Anghileri Sinistra 2LECCO – Patrocinio ad iniziative ambigue, la nuova raccolta della carta con il bidone giallo, il decoro in città, i nomadi: questi alcuni dei temi affrontati dalla seduta del consiglio comunale di questa sera. Alberto Anghileri (Con la sinistra cambia Lecco) segnala che ad una delle iniziative previste dal ciclo di incontri “Per fare un bambino ci vuole un villaggio” ha preso parte, lo scorso 6 ottobre, la dottoressa Chiara Atzori, sostenitrice della “terapia riparativa” secondo la quale gli omosessuali dovrebbero essere curati. “Perché – domanda il consigliere comunale – il Comune ha patrocinato un’iniziativa del genere?”. “ll meccanismo del patrocinio è normato de regolamenti – risponde il sindaco Virginio Brivio – e ad essere patrocinata non era quella specifica serata ma l’intero ciclo di incontri, che ha interessato un tema importante come quello dell’educazione”.

Giovanni Colombo Lega nordÈ invece la Lega con Giovanni Colombo a sollevare il tema dell’ambiente, evidenziando che la nuova raccolta sperimentale della carta nel bidone giallo ha sollevato le lamentele di coloro che preferirebbero che lo svuotamento sia settimanale e non bi-settimanale, oltre a chiedere interventi sul diffuso malcostume di gettare i mozziconi delle sigarette in terra. Se sul primo punto l’assessore all’Ambiente Ezio Venturini non ha potuto rispondere altro che “in questa fase di sperimentazione stiamo valutando tutte le varie criticità, ma non prenderemo altre iniziative fino a quando la raccolta non sarà a regime”. Buone notizie invece per quanto riguarda la pulizia della città: “Stiamo portando avanti in collaborazione con un’associazione una campagna contro i mozziconi in terra e continueremo con questa battaglia grazie anche al servizio di guardie ecologiche che prenderanno servizio in città dal primo gennaio, ce ne saranno cinque, tutti volontari e speriamo di poter incrementare a otto il loro numero”.

Francesca Bonacina vicesindaco 3Continua anche la storica battaglia della Lega, contraria alla presenza dei Rom nel posteggio al Bione. “I nomadi sono tornati al posteggio e la situazione inizialmente contenuta si è di nuovo espansa – conferma il vicesindaco Francesca Bonacina – stiamo ancora cercando una soluzione, dal momento che quella individuata in viale Valsugana si è rivelata impraticabile”.

Massimo Riva Movimento 5 stelleMassimo Riva del Movimento 5 stelle chiede invece alla giunta quali interventi stia portando avanti per arginare la situazione di degrado che affligge la stazione e il parco di Villa Gomes.

“Le zone in questioni sono attenzionate dalla Polizia locale e dalle forze dell’ordine – risponde ancora Bonacina – stiamo valutando interventi di bonifica della Stazione, mentre siamo già intervenuti a Villa Gomez. La situazione nella zona dei bagni è stata monitorata ed è rientrata, è rimasta la frequentazione di gruppi, prevalentemente di stranieri, che usano il parco per fare raduni e feste. In sé non è un reato ma quando i numeri diventano importanti creano un ostacolo per la fruizione del parco e stiamo lavorando per arginare questo fenomeno, dando delle regole”.

Manuela Valsecchi

 

Pubblicato in: politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .