CONSIGLIO COMUNALE A LECCO,
GIOVANNI COLOMBO-CHOC:
“I NOSTRI BIMBI MANGIANO M…”

COLOMBO GIOVANNILECCO – “I nostri bambini mangiano la m…”. Giovanni Colombo, consigliere comunale della Lega nord, non usa mezzi termini per parlare delle mense scolastiche di Lecco. “Un giorno sono andato a scuola per vedere cosa mangiano i miei figli – continua -, ho provato il pranzo e penso che neanche gli animali mangerebbero certe cose”. Anche il collega di opposizione Giacomo Zamperini si scaglia contro il prezzo delle mense per le famiglie lecchesi che tuttora pagano un singolo buono da 1,50 euro a 5,50 a seconda del reddito Isee. “L’Amministrazione ha detto alle famiglie che verranno riviste le tariffe dei buoni pasto – sostiene -, ma non che aumenteranno i prezzi”.

“Da tempo verifichiamo la qualità del servizio – spiega l’assessore all’Istruzione Francesca Bonacina -. Controlliamo periodicamente le scuole su tutto: dall’igiene alle temperature dei cibi. Da chi dice che il pasto non è buono vorrei segnalazioni più dettagliate, sia dai consiglieri che potranno andare a controllare nelle mense sia dai genitori che vivono la questione tutti i giorni. Io comunque ho mangiato il cibo consegnato ai bambini e ho trovato che sia un buon pasto”. Sul lato economico Bonacina sostiene le tariffe in base all’Isee. “Differenziamo i costi in base all’Isee e non in base al reddito – afferma – è più corretto e giusto per tutti. E comunque l’appalto delle mense ce lo siamo trovati già fatto dalla precedente Amministrazione”.

Critiche alla mensa arrivano anche da Antonio Pasquini (Pdl): “Sembra che per tre anni Bonacina abbia fatto l’assessore su Marte. Si cercano le colpe nelle precedenti Amministrazioni invece che mettere mano per sistemare le cose. Questo è il tipico male del nostro paese”.

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati