CORSO MATTEOTTI VIETATO
ALLE BICI “PER SICUREZZA”.
MA AD AGOSTO SI ASFALTA

CORSO MATTEOTTILECCO – Si parla spesso di mobilità dolce, bike sharing e zone a 30 chilometri orari. Ma poi ci sono vie in cui non si può circolare in bicicletta, perché troppo malmesse. Capita in corso Giacomo Matteotti a Lecco, dove quasi due anni fa l’Amministrazione comunale ha posizionato cartelli di divieto per biciclette e ciclomotori. “È stato pensato per motivi di sicurezza – afferma il vicesindaco l’assessore alla Viabilità Vittorio Campione -: la carreggiata è pericolosa per le due ruote e quindi è stato deciso di impedire loro l’accesso. Sarebbe dovuto essere un provvedimento a tempo determinato, ma poi a causa del maltempo e di carenze di soldi non siamo riusciti a intervenire subito. Ora, ad agosto, partiranno i lavori per asfaltare la strada”.

La strada infatti è molto trafficata. “Una volta lì ci passava il treno – racconta -, c’erano i binari della Badoni. È un viale storico e la pavimentazione non è fatta per il grande traffico come quello odierno. Oggi è una strada ad alto traffico”. Ciclisti, motociclisti, automobilisti e pedoni attendono che vengano ultimati questi lavori. Sono soprattutto i primi a essere impazienti, visto che ora sono obbligati a percorrere altre vie per recarsi in centro. “Si possono attraversare vie parallele in bicicletta – suggerisce il vicesindaco -. Poi, quando corso Matteotti sarà a posto sarà perfetto anche per i ciclisti”.

ROTA FRANCESCA ComuneIl mese di agosto è stato deciso per la concomitanza con i lavori sul ponte che attraversa la ferrovia. “Questi ultimi saranno effettuati dalla Rfi-Reti ferroviarie italiane – afferma Francesca Rota, assessore ai Lavori pubblici -. Visto che ci sarà già quel cantiere, e bisognerà chiudere la strada, per non creare problemi ai cittadini interverremo in quel momento”. Non sarà un lavoro facilissimo.

“Verranno tolti i lastroni che ci sono tuttora – spiega – e sarà asfaltata la carreggiata. Inoltre verrà ampliato un marciapiede, vista la presenza dei tantissimi studenti che passano dì lì tutti i giorni per andare a scuola”. Le lastre però non saranno buttate via, ma si potranno vedere in altre zone della città. “Insieme alla Soprintendenza abbiamo deciso di riutilizzarli, perché storici. Per ora resteranno nei magazzini, ma ci piacerebbe posizionarli nell’isolato di via Roma e via Mascari, dove la pavimentazione è simile, così da dare continuità”.

F.L.

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati