“COSÌ LO ABBIAMO TROVATO”:
RICERCA E CATTURA DEL PUSHER
CHE HA INVESTITO UN AGENTE

pusher-arrestato-imm-poliziottiLECCO – Lo hanno fermato chiedendogli i documenti. Così Il Giorno racconta l’arresto di Anime Soufiane. Il 19enne marocchino ha fatto perdere le sue tracce subito dopo aver investito a Mariano Comense l’agente di polizia che lo avrebbe dovuto arrestare, per essere ritrovato 48 ore dopo vicino all’ippodromo di Milano.

Su di lui un decreto di fermo con l’accusa di tentato omicidio. Senza fissa dimora e un numero di telefono certo né tantomeno legami sul territorio, individuarlo non è stato semplice ma in poco tempo gli inquirenti hanno ricostruito la sua vita e le sue abitudini arrivando a individuare il caseggiato popolare di Milano come suo nascondiglio quasi certo. E proprio mentre gli agenti pianificavano come scovare l’appartamento in cui si nascondeva il ricercato, lui stesso è passato loro davanti insieme ad un connazionale. Probabilmente stavano andando a un appuntamento con qualcuno che lo avrebbe potuto aiutare, “ma alla richiesta di consegnare i documenti, che non aveva, è stato lo stesso Amine a dichiarare il suo nome, facendosi così arrestare” conclude il quotidiano.

pusher-arrestato

Prima di arrivare a Milano il 19enne è passato anche da Giussano, nell’abitazione di una ragazza già arrestata, lì ha abbandonato uno dei suoi tre cellulari, e a lui potrebbe essere addebitato il furto di una Mazda grigia con la quale avrebbe così potuto raggiungere San Siro. Ma non ci sono testimoni e l’auto non è stata ancora ritrovata. La localizzazione di altri due telefoni in uso al pusher hanno invece fatto il resto, portando gli investigatori in via Civitali.

S.P., l’agente della Mobile lecchese investito è invece ancora in prognosi riservata al Sant’Anna di Como. L’operazione alla testa ha allentato la pressione del trauma causato dall’aggressione ma le sue funzioni vitali restano attaccate alle macchine.

 

LEGGI ANCHE

RESTA GRAVISSIMO IL POLIZIOTTO 
INVESTITO DAL PUSHER PRESO 
DOPO DUE GIORNI. IL VIDEO

03/10/2016

identikit-agente-investito-mariano-comense-fb-2-ok

PRESO A MILANO IL PUSHER 
CHE HA MANDATO IN COMA 
L’AGENTE CHE LO ARRESTAVA

02/10/2016

OPERATO ALLA TESTA L’AGENTE 
INVESTITO DA UN PUSHER. 
CONTINUA LA CACCIA ALL’UOMO

02/10/2016

CRONACA/POLIZIOTTO INVESTITO 
DA UNO SPACCIATORE 19ENNE. 
CACCIA ALL’UOMO IN LOMBARDIA

01/10/2016

 

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati