DEPRESSIONE POSTNATALE
UN AIUTO ALLE MAMME
DALL’OSPEDALE DI LECCO

percezione-bambino-pancioneLECCO – La depressione post partum è un vero problema, talvolta con risvolti drammatici, come successo a Casatenovo e Abbadia Lariana negli scorsi anni, dove due madri hanno ucciso i propri figli neonati. A tale proposito, per scongiurare simili estreme conseguenze, gli operatori di Itaca e dell’azienda socio-sanitaria territoriale di Lecco hanno avviato un progetto per individuare precocemente e successivamente trattare le donne in gravidanza e le neo mamme che rischiano di sviluppare tale forma di depressione.

2200 questionari sono stati distribuiti all’ospedale di Lecco per intercettare le donne con possibili problematiche e porvi rimedio; di questi 180 sono risultati positivi e 102 mamme hanno accettato il colloquio psicologico. A seguito della terapia, il 50% delle pazienti trattate è in fase di dimissione, a un anno dall’inizio del trattamento.

“La depressione postnatale, meglio definita depressione post partum– spiega Cinzia Galletti, psicologa dell’ospedale di Lecco – colpisce circa il 10-15% delle mamme e consiste in un vero e proprio stato depressivo diagnosticabile attraverso la somministrazione di appositi test”. Questo il principio a cui si avvalgono Itaca e ospedale di Lecco per debellarne i sintomi.

> Continua a leggere su Il Giorno

 

 

Pubblicato in: Sanità, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati