ECCO I GEMELLATI DI MÂCON
A LECCO. E VENTURINI SCOPRE L’ “INGHIPPO DEI SALVAGENTE”

ISOLA VISCONTEA TRAGHETTOLECCO – Una  splendida giornata per una gita nel nostro meraviglioso territorio : i ragazzi di una scuola di Macon sono arrivati a Lecco, a riceverli il sindaco nella sala consiliare insieme al Comitato Gemellaggi. Subito dopo, una gita sull’isola Viscontea, “patria” dell’associazione Appello per Lecco. “Che non perde mai nessun tipo di occasione mediatica” annota il capogruppo IDV Ezio Venturini, che aggiunge: “Un trasbordo definirei un po‘ incerto, visto che l’accesso all’isola deve essere per forza maggiore affidato ad una barchetta dove nove ragazzi alla volta (un centinaio in tutto) più il manovratore faranno spola da una parte all’altra repentinamente per permettere a tutti i ragazzi di approdare sull’isola. Mi chiedo però, sbirciando tra le varie normative, se la barca ha realmente tutti i requisiti di sicurezza perche secondo normativa i  Natanti abilitati per fiumi e corsi d’acqua dovrebbero avere una cintura di salvataggio per ogni persona presente a bordo e un salvagente anulare con cima. Guardando così non sembrava e mi chiedo anche – conclude Venturini – se succedesse qualcosa quali potrebbero essere le responsabilità del Comune di Lecco che ha organizzato?”.

Pubblicato in: Giovani, Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti