ECONOMIA E TURISMO,
L’ANALISI DELLA CCIAA
SUGLI ULTIMI 5 ANNI

LECCO – In occasione dell’avvio di RistoExpo a Lariofiere, la Camera di Commercio di Como-Lecco diffonde la nota informativa “Consistenza economica del settore turistico italiano nell’area lariana, in Lombardia e in Italia tra il 2016 e il 2021”. L’ente camerale è tra i partner della manifestazione e per l’evento ha organizzato un workshop relativo all’incoming Mercato Svizzero rivolto agli operatori del territorio lariano (agenzie di viaggio, tour operator, operatori turistici, etc..) con l’obiettivo di approfondire la conoscenza di quelli che sono i fattori chiave della domanda, valutare l’attuale offerta territoriale ed individuare possibili future azioni, da realizzare in condivisione.

A fine 2021 le localizzazioni lariane che operano nel settore del turismo sono 7.506 (di cui 4.990 in provincia di Como e 2.516 di Lecco) e rappresentano l’8,8% delle localizzazioni iscritte all’anagrafe della Camera di Commercio di Como-Lecco (il 9% di quelle comasche e l’8,3% di quelle lecchesi). Le stesse sono pari al 9,2% del totale lombardo del settore (Como 6,1% e Lecco 3,1%). Il peso del comparto nella nostra regione rispetto al totale delle localizzazioni è pari al 7,8% (contro l’8,9% italiano).

All’inizio del 2016 la quota delle imprese turistiche nell’area lariana era pari al 7,8% (8,2% a Como e 7,2% a Lecco); la percentuale sulle localizzazioni lombarde era pari all’8,9% (rispettivamente 6% e 2,9%). Le localizzazioni lombarde attive nel turismo rappresentavano il 7,3% del totale (contro l’8,1% dell’Italia).

Sul fronte occupazionale il comparto del turismo lariano, a fine 2021, occupa oltre 26.000 addetti, pari al 9% della forza lavoro totale impiegata in loco (contro il 7,6% della Lombardia e il 9,6% dell’Italia). Quelli delle aziende comasche sono quasi 17.500 (pari al 9,6% del totale provinciale), mentre le imprese lecchesi occupano circa 8.600 persone (8%). Rispetto al 1° gennaio 2016, il numero dei lavoratori lariani nel settore è cresciuto del 23%, pari a quasi 4.900 unità: +2.596 a Como (+17,5%); +2.272 a Lecco (+36%), contro il +11,7% lombardo e il +16,4% italiano. Nel 2021, gli addetti delle aziende lariane sono aumentati di 490 unità: +1,9% (+388 persone a Como, ovvero +2,3%; +102 unità a Lecco, +1,2%), contro il -2,1% della Lombardia e il -0,3% dell’Italia.

A fine 2021, Como si piazza al 2°posto nella graduatoria regionale (dopo Sondrio) e al 53° di quella nazionale per quota di addetti del comparto turistico rispetto al totale provinciale, mentre Lecco è 5ª in Lombardia (dietro anche a Varese e Brescia) e 73ª in Italia.

> SFOGLIA L’ANALISI COMPLETA

 

Pubblicato in: Città, Economia, Hinterland, Lago, lavoro, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .