ECONOMIA: LECCO E LOMBARDIA
RALLENTANO ANCHE
NEL PRIMO TRIMESTRE 2013

Valassi

LECCO – Ancora preoccupata l’analisi congiunturale relativa al primo trimestre 2013 per  industria, artigianato, commercio e servizi, stilata dalla Camera di Commercio di Lecco.

La produzione industriale cala del 4,4%, ordini e fatturato del 3,7%. Anche nell’artigianato le variazioni sono negative: rispettivamente -4,3%, -4,9% e -3,8%.

Il presidente della Camera di Commercio di Lecco Vico Valassi commenta: “Il 2012 è stato un anno di forte criticità per il sistema delle imprese, e non ci si attendeva un’improvvisa inversione di tendenza a inizio 2013. Al contrario, il miglioramento non potrà che essere graduale e progressivo; in questo senso confortano le previsioni degli imprenditori relative alla produzione industriale, mentre per l’artigianato il quadro evidenzia ancora timori di arretramento. Dopo quattro anni e mezzo di crisi, è tutto il sistema regionale (e nazionale) che ha assoluto bisogno di ripartire”.

Prosegue Valassi: “Considerate da un lato la necessità di non disperdere le competenze e i saperi presenti nelle imprese lecchesi, dall’altro l’esigenza di aiutare le nostre MPMI a resistere in attesa di tempi migliori, l’azione dell’Ente camerale è volta a promuovere azioni concrete e progetti mirati sui versanti dell’innovazione e ricerca, della formazione, dell’internazionalizzazione, oltre a effettuare investimenti significativi sul versante dell’accesso al credito delle imprese. Inoltre, forte è l’impegno della Camera a facilitare e a rendere sempre più immediati e diretti il dialogo e le collaborazioni/alleanze tra Enti locali, università, centri di ricerca (a partire dal Polo lecchese del Politecnico di Milano e dal CNR-IENI), istituti scolastici e mondo produttivo”.

Il presidente conclude: “Il bilancio consuntivo 2012 della Camera evidenzia la capacità di realizzare economie di funzionamento e gestione della struttura, e di immettere nel sistema economico produttivo locale risorse ancor più consistenti rispetto agli anni precedenti (ben 4,3 milioni di Euro destinati agli interventi di promozione, +34%), nella piena consapevolezza che, di fronte a passaggi così delicati, responsabilità primaria dell’Ente è proprio il sostegno al sistema delle imprese, che continua a esprimere realtà di assoluta eccellenza e in grado di garantire un futuro all’area lecchese”.

>>> SCARICA QUI L’INTERA ANALISI CINGIUNTURALE (.doc)

 

 

 

 

Pubblicato in: Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .