EDILIZIA, L’ANCE AI COMUNI: “SBLOCCARE IL PATTO DI STABILITÀ SI PUO’. ATTUATELO”

PIAZZA SERGIOLECCO – “Va sfruttata l’occasione fornita dal Governo ai Comuni di derogare per quasi 100 milioni al Patto di stabilità”. Così il presidente di ANCE Lecco, Sergio Piazza, si rivolge alle istituzioni del territorio invitandole a cogliere a pieno la possibilità di derogare al Patto di stabilità interno nel 2015 per gli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici e del territorio.

Il recente Decreto Legge 78/2015 del 19 giugno consente, infatti, alle amministrazioni comunali che ne facciano richiesta entro il 30 giugno, di accedere extra patto fino a 97 milioni di euro per interventi diffusi sul territorio.

“Comprendiamo i tempi estremamente ristretti imposti dal Governo in cui le Pubbliche amministrazioni locali sono costrette a muoversi – continua Piazza – Ma occorre fare tutti gli sforzi perché questa opportunità non cada nel vuoto”.

“Anche il nostro territorio ha urgente bisogno di interventi sulle scuole e contro il dissesto idrogeologico che non possono essere rimandati solo per mancanza di fondi, intoppi burocratici o contenzioso amministrativo. – conclude il presidente di ANCE Lecco – D’altra parte chiediamo al Governo, per il futuro, di consentire una migliore programmazione degli interventi”.

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti