ELETTRICITA’/BUONA PARTENZA
PER L’ACCORDO ACEL-CONFCOMM

acel confcommercioLECCO – Acel Service e Confcommercio fanno il punto della situazione dopo sei mesi della stipula del nuovo accordo che prevede delle condizioni vantaggiose per quei membri dell’associazione dei commercianti che vogliano sottoscrivere un contratto con la partecipata per la fornitura di energia elettrica.

“L’accordo con Acel sta andando bene dal punto di vista dei nostri associati – esordisce Confcommercio – se le imprese fanno contratti con l’Acel poi oltre a poter risparmiare, sanno che gli utili resteranno sul territorio e verranno reinvestiti in eventi e manifestazione tramite le sponsorizzazioni”.

Anche dal punto di vista di Acel Service c’è soddisfazione: “L’accordo per l’energia elettrica ha dato ottimi risultati – spiega il direttore Giannantonio Marinoni – in questi mesi siamo entrati in contatto con circa un centinaio di associati, il 63% dei quali ha già firmato il contratto. Per il futuro puntiamo a offrire più servizi agli associati del settore del commercio, per rinforzare ancora di più questo rapporto”.

acel confcommercio

Oltre all’offerta già vigente, che prevede la possibilità di scegliere tra l’opzione a prezzo fisso con uno sconto privilegiato e l’opzione indicizzata, studiata in base alle esigenze dei singoli soggetti, Acel prevede di offrire delle agevolazioni anche ad uso domestico e di aprire un proprio sportello presso Confcommercio, dove gli associati si possano rivolgere per avere informazioni, sottoscrivere contratti e avere punto di riferimento sul territorio.

“Con la speranza – aggiunge il direttore – che anche per l’elettricità si possa ottenere la stessa proficua collaborazione che abbiamo avuto col gas e che ha portato nel giro di otto anni 250 imprese dell’organizzazione di categoria a rivolgersi a noi per la fornitura, potendo così risparmiare sulla bolletta”. Bolletta che a seguito delle liberalizzazioni e dalla conseguente moltiplicazione dei fornitori di elettricità e gas è schizzata alla stelle, afferma Elena Valenti, responsabile settore energia elettrica di Acel. “Solo a Lecco la nostra azienda ha circa una quarantina di competitors, i quali spesso a fronte di una pubblicità ingannevole offrono un servizio economicamente svantaggioso, come abbiamo potuto constatare anche dal confronto con le imprese aderenti a Confcommercio”.

Il consiglio per tutti i consumatori è quindi di prestare molta attenzione a offerte con prezzi troppo stracciati e di rivolgersi a diversi fornitori prima di sottoscrivere un contratto, soprattutto quando la proposta è fatta per via telefonica.

M. V.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati