ERMETE, IL BAR CHE HA TOLTO
LE SLOT MACHINES

A GRECO DI ERMETELECCO – Le sale slot proliferano, ma c’è chi toglie le macchinette dai locali. È il caso del bar Ermete di corso Martiri a Lecco. “Mi dava fastidio vedere persone che entravano con la scusa d bere un caffè o mangiare un panino e poi passavano ore a giocare alle macchinette – afferma Andrea Greco, il proprietario -. Così in molti si sono rovinati. Io non ho voluto essere complice di questo business e, anzi, punto di più sulle famiglie che vengono qui in allegria, si trovano bene e ritornano. Il bar deve essere un luogo d’incontro, dove passare momenti felici e spensierati, non dove sperperare soldi sognando un guadagno che non c’è mai”.

Il titolare del bar-paninoteca non nasconde il buon incasso che può avere un bar solamente tenendo le slot in un angolo. “Il gioco influisce molto sul fatturato di un locale – spiega -, è vero che ogni tanto la macchina scarica i soldi facendo vincere qualcuno, ma alla lunga gestori e proprietari delle slot guadagnano bene. E lo Stato si prende una percentuale”.

ERMETE BAR LECCODopo aver tolto le macchinette, Greco ha inserito prodotti senza glutine. “Così, oltre ad aver ricevuto ringraziamenti di alcuni clienti, anche ex giocatori, ho potuto ampliare la mia clientela”.

Il barista comunque non è contro il gioco d’azzardo in generale. “Bisognerebbe toglierlo dai bar e creare sale apposite, senza però eccedere. Anche perché chi le gestisce deve fare corsi per trattare con le persone ed evitare le ludopatie”.

F. L.

 

Pubblicato in: Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati