ESPLOSIONE DI BOMBOLE
A VESTRENO: CONDANNATO
IL PROPRIETARIO DELLA CASA

INCENDIO-VESTRENOVESTRENO – Il fatto risale al 13 dicembre del 2012: lo scoppio causato da una bombola del gas aveva semidistrutto due appartamenti in una palazzina di via Valvarrone (località Acque), procurando ustioni su tutto il corpo all’allora compagna del padrone di casa Daniela Ippomei.

La donna era finita in coma e rimase ricoverata in ospedale per due mesi. Al “Manzoni” anche Stefano Rigamonti, il proprietario dell’appartamento dove era avvenuta la fuga di gas all’origine dell’esplosione della bombola di casa.

> Continua a leggere su Valsasssinanews

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati