FESTA DELLA POLIZIA LOCALE,
SETTE AGENTI PREMIATI OGGI
PER I LORO PREZIOSI SERVIZI

giornata polizia locale 14LECCO – San Sebastiano, santo protettore della Polizia Locale, è stato festeggiato oggi presso la Chiesa Parrocchiale di San Francesco con la celebrazione solenne condotta da padre Luigi Boccardi e la consegna dei sette premi al merito per i servizi concessi, il tutto accompagnato dalla chiesa gremita di fedeli, tra i quali il sindaco Virginio Brivio, la vicesindaco Francesca Bonacina, il comandante dei carabinieri Rocco Italiano, l’assessore regionale allo sport Antonio Rossi, il prefetto Liliana Baccari e alcuni studenti dell’istituto G. Bertacchi e dell’Accademia Aeronautica Antonio Locatelli di Bergamo.

Sebastiano fu martirizzato a Roma il 20 gennaio del 354, era un ufficiale militare e come tale era spesso esposto alle vicissitudini del quotidiano, per le quali sceglieva di affrontare la vita con la fede, la stessa fede che gli permise di affrontare il martirio, spiega padre Boccardi “nel suo incontro con il Signore, Sebastiano trova una ragione per morire e di conseguenza una ragione per vivere. Il criterio della sua vita era l’aver trovato qualcosa per cui valga la pena morire”.

Con Sebastiano viene tratteggiato lo stile di un’esistenza volta alla giustizia, continua Boccardi: Sentire la passione per l’uomo concreto, la stessa passione insita nel Signore e che fa da guida all’operato della Polizia: l’attenzione per la concretezza dell’esistenza umana, riconoscendo ad essa la dignità dovuta”.

La passione per l’uomo che unisce chiesa e forze della pubblica sicurezza, è espressa nella Preghiera dell’arma, citata a fine cerimonia, la quale cela un indirizzo di dedizione nelle parolerendici esempio di ordine, rettitudine e volontà”.

Il sindaco Brivio ha ringraziato le forze della Polizia locale per la loro “opera di tutela della quotidianità devoluta nella sicurezza dei cittadini”, invitando a perseguire l’obiettivo di sensibilizzazione dei cittadini alla collaborazione attiva.

franco morizio“La nostra attenzione va soprattutto ai giovani e agli anziani, oggi presenti entrambe le fazioni, ai quali facciamo alcune raccomandazioni – invita il comandante della Polizia locale Franco MorizioPer quanto riguarda i giovani vorrei ricordare l’irreversibilità degli incidenti stradali e vi raccomando alla massima prudenza, ricordate che ‘Nella vita non esiste la retromarcia’.

L’appello agli anziani, a seguito delle ultime truffe sventate, verte essenzialmente sul renderli “protagonisti della propria sicurezza”, spiega Morizio. A tal proposito, un ringraziamento speciale è stato rivolto al personale operante sul territorio, “leali servitori di ideali e principi” e un ricordo ai colleghi Celestino Ferrario e Franco Vacchelli, recentemente defunti.

Seguono le premiazioni conferite a sette agenti del territorio:

Benedetti Mafalda
Fiocca Emma
Pepe Caterina 

le quali, con il loro intervento, hanno permesso di salvare da un ben più triste epilogo una persona anziana colta da un malore nel proprio appartamento.

De Nicolò Giovanni
Tuti Carlo

che, con dedizione ed intuito investigativo, sono riusciti a rintracciare e recuperare, in un edificio in stato di abbandono, una persona da giorni allontanatasi dal luogo di lavoro e residenza.

Di Stefano Franca

la quale, dopo attenta e minuziosa indagine, ha permesso di individuare l’autovettura utilizzata per fornire assistenza ad un latitante.

e, a sorpresa,

Balossi Ernesto

per i suoi 43 anni di servizio, durante i quali ha svolto egregiamente il suo lavoro di Gonfaloniere.

Martina Panzeri

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati