FESTIVAL DELLA SOSTENIBILITÀ,
PROTAGONISTI I TORRENTI

LECCO – Il Comune di Lecco, in partnership con Legambiente Lecco e con l’impresa sociale Girasole, all’interno del progetto Corridoi Blu del bando effetto Eco 2021 di Fondazione Cariplo, ripropone e potenzia il Festival della Sostenibilità, che quest’anno sarà dedicato ai torrenti che attraversano il suo territorio, ai Contratti di Fiume e al rilancio del Distretto dell’Economia civile, costituito dall’ente nel 2019 con l’obiettivo di promuovere buone pratiche negli ambiti della rigenerazione urbana e della mobilità elettrica, oggi anche nel più ampio contesto nazionale che vede gli enti locali in prima linea con il PNRR, nella direzione di una transizione ecologica sempre più necessaria, oltre che alla valorizzazione proprio dei corsi d’acqua a cui questa edizione del Festival è intitolata.

Una settimana lungo i fiumi per ascoltare, camminare, conoscere, sperimentare, partecipare, pulire, arrampicare, inaugurare, dipingere e pedalare.

“I Fiumi come bene comune” sarà infatti il Leitmotiv dell’evento che, da mercoledì 11 maggio a domenica 22, proporrà una serie di laboratori (sempre in programma nel tardo pomeriggio, alle 18) dedicati ai corsi d’acqua cittadini e un ciclo di convegni di approfondimento (sempre in serata, alle 21) organizzati in collaborazione con tante realtà del territorio provenienti dal mondo dell’associazionismo e da quello dell’imprenditoria, essendo il tema della sostenibilità strettamente collegato a quello del lavoro. A ciascun torrente di Lecco sarà dedicata una tappa del roadshow  pensato per rispolverarne caratteristiche e potenzialità insieme agli studi di architettura che hanno realizzato gli studi di fiume e agli  stakeholders del territorio: conosceremo meglio il  Gerenzone  attraverso un itinerario di Eco Urban Walk giovedì 12 a partire dalle 17 a Laorca e con il workshop delle 18 all’Oto Lab; il giorno seguente sotto la lente sarà il Caldone, il ritrovo per l’Eco Urban Walk sarà sempre alle 17, questa volta alla Bonacina, e il workshop sempre alle 18, ma al ponte di Sant’Egidio; lunedì 16 maggio, Eco Urban Walk a partire dall’Informagiovani di Germanedo alle 17, il tardo pomeriggio sarà dedicato al Bione, con il successivo workshop delle 18 alla Casa Gruppo Amici di Belledo.

Non mancheranno gli eventi di clean-up, anche con il coinvolgimento degli studenti delle scuole superiori, e i momenti di formazione alla Piccola, con l’educazione stradale e sul corretto utilizzo dei monopattini elettrici, con la polizia locale di Lecco e in collaborazione con FIAB Lecco ciclabile. Immancabili le escursioni in bicicletta per bambini e per adulti e le arrampicate per i ragazzi, l’avvio di nuovi progetti, l’inaugurazione di mostre a tema e il laboratorio di street art. Sabato 14 alle 10 al Palazzo delle Paure saranno inoltre illustrati i risultati dell’indagine conoscitiva promossa dal Comune di Lecco con aBetterPlace in tutte le scuole. Le iniziative sono a ingresso libero sino ad esaurimento dei posti disponibili, per informazioni è possibile scrivere a sostenibilita@comune.lecco.it.

Si terranno infine, proprio nella settimana dedicata ai corsi d’acqua, le inaugurazioni delle due passerelle, rispettivamente, di via Galandra e via Porta, in programma venerdì 20 maggio a partire dalle 18.

“Riproponiamo per la seconda volta il Festival, ma nell’intervallo di tempo che ci separa dal primo, la parola Sostenibilità ha assunto un significato più complesso e condiviso – sottolinea l’assessore all’ambiente del Comune di Lecco Renata Zuffi. I diversi incontri, laboratori e esperienze proposti hanno come filo conduttore la necessità che non può esserci rigenerazione del nostro territorio senza investimenti di salvaguardia e cura dell’ambiente. I temi che abbiamo scelto di affrontare, sono frutto del dialogo partecipato con chi vive e abita i luoghi da rigenerare. Mettere al centro i fiumi come patrimonio condiviso e il contratto di fiume come modello volontaristico di governo del territorio è la sfida sintetizzata dal sottotitolo del Festival: i fiumi come bene comune”.

“Cosa significa nel concreto la sostenibilità? Buone pratiche e buone idee – sottolinea l’assessore all’Attrattività territoriale del Comune di Lecco Giovanni Cattaneo. Il festival sarà l’occasione per far conoscere le prime e mettere in circolo le seconde. Intorno all’asse strategico dei fiumi rimettiamo al centro dell’attenzione il lavoro, la relazione con i rioni, la capacità creativa dei giovani, il confronto tra le esigenze di mobilità delle diverse generazioni. Grazie al contributo degli oltre 40 soggetti che lo compongono, il Distretto dell’Economia Civile – per cui Lecco si candida ad essere uno snodo nazionale – fa un passo in avanti per promuovere la rigenerazione urbana e sociale, partendo da come siamo tutti cambiati dopo la pandemia e puntando a modelli nuovi per la crescita economica della città”.

Il Festival della Sostenibilità 2022 sarà inaugurata mercoledì 11 maggio alle 17:00 al Palazzo delle Paure con il convegno di apertura, al quale interverranno il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni, l’assessora all’Ambiente, Mobilità, Pari opportunità del Comune di Lecco, Renata Zuffi, la presidente del Coordinamento Agende 21, Miriam Cominelli, il responsabile nazionale Economia Civile di Legambiente, Lorenzo Barucca, la presidente di Legambiente Lecco Onlus, Laura Todde e Pietro Antonio D’Alema, direttore generale di Silea.

Prenotazione consigliata per i seguenti eventi entro il giorno precedente:

 

 

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Economia, Eventi, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati