FIUMI SICURI: FINANZIATI
GLI INTERVENTI NEI COMUNI

LECCO – La Provincia di Lecco ha finanziato nel 2022 il bando Fiumi sicuri, nell’ambito del protocollo siglato con Regione Lombardia, per la concessione di contributi per attività di formazione e prevenzione del rischio idraulico e idrogeologico lungo i corsi d’acqua. Il bando era destinato a Comuni, Unioni di Comuni, Comunità montane e Parchi, per proposte di intervento in ambito di manutenzione, cura e gestione del reticolo idrografico principale e secondario del territorio lecchese.

La commissione tecnica ha valutato ammissibili e finanziabili le 17 domande pervenute, che, relativamente agli impegni economici, hanno ampiamente superato la cifra di 25.000 euro messi a disposizione per la campagna 2022. La maggior parte degli interventi di prevenzione del rischio idraulico e idrogeologico presentati interessa il reticolo idrico minore di competenza diretta dei Comuni, mentre diversi altri interventi interessano il reticolo principale in competenza a Regione Lombardia.

Tra gli interventi sul reticolo minore, due sono particolarmente rilevanti dal punto di vista delle forze di volontariato impegnate, in quanto sono preventivati circa 100 volontari per l’intervento coordinato dal Comune di Colle Brianza, che si svolgerà domenica 30 ottobre, e circa 50 per quello coordinato dal Comune di Pasturo, ancora da programmare.

Ente/contributo: Comune di Dolzago 800 euro, Comune di Rogeno 2.320 euro, Comune di Brivio 2.041,80 euro, Comune di Bellano 600 euro, Comune di Colle Brianza 2.428,80 euro, Comune di Pasturo 4.000 euro, Comune di Valvarrone 2.400 euro, Comune di Nibionno 965,74 euro, Comune di Carenno 400 euro, Comune di Ello 1.440 euro, Comune di Mandello del Lario 3.040 euro, Comune di Dorio 1.760 euro, Comune di Monticello Brianza 1.040 euro, Comune di Sueglio euro 1.440 euro, Comune di Sirone 640 euro, Comune di Airuno 1.600 euro, Comune di Dervio 1.583,66.

“I contributi erogati dalla Provincia di Lecco con il bando 2022 permettono di proseguire nell’attività di manutenzione programmata sul territorio provinciale – commenta la presidente Alessandra Hofmann – Un grazie particolare ai sindaci, che nell’ambito del sistema provinciale di protezione civile dimostrano sempre grande sensibilità e responsabilità nei confronti della prevenzione del rischio idraulico”.

“Un grazie particolare al volontariato di protezione civile della nostra provincia, spesso promotore delle attività di manutenzione del territorio – sottolinea il consigliere provinciale delegato alla Protezione civile Stefano Simonetti – I volontari di protezione civile mantengono con competenza e organizzazione il loro impegno nelle attività operative che consentono di prevenire inconvenienti o danni che possono verificarsi a seguito dei sempre più frequenti eventi meteorologici estremi”.

 

Pubblicato in: Ambiente, Hinterland, Lago, News, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati