FUOCHI ALL’APERTO, IL DL 91
APRE ALLE DEROGHE. E SIGNORELLI “MEDIA” CON IL MINISTRO

fuochi all aperto divietoLECCO – Il Decreto legge 24 giugno 2014 n. 91 ha modificato la legge che prevedeva il divieto assoluto di bruciatura all’aperto prevedendo deroghe per materiale agricolo e forestale derivante da sfalci, potature o ripuliture in loco. Di tale materiale sarà consentita la combustione in periodi e orari individuati con specifica ordinanza del sindaco.

Pertanto, fermo restando l’attesa per la conversione in legge del provvedimento che dovrebbe avvenire entro la metà di agosto, il divieto con sanzioni penali – che poteva Signorelli sindacocreare problemi alle pulizie di boschi e torrenti in zone impervie – potrà essere derogato.

“Ho rappresentato personalmente il problema al Ministero dell’Ambiente sia come sindaco che in qualità di assessore provinciale all’ambiente – ha dichiarato Carlo Signorelli – e la norma approvata va nella direzione auspicata e cioè di responsabilizzare i sindaci per la concessione di deroghe, tenendo conto delle caratteristiche dei loro territori e del tipo di attività svolte”.

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Montagna, Valsassina, Lago, Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .