GIA’ FUORI DAL CARCERE
UNO DEI “NONNI RAPINATORI”

LECCO – Giuseppe Rizzotto, 69enne tra i tre anziani pregiudicati arrestati per le rapine agli uffici postali, è stato scarcerato per problemi di salute in accoglimento della richiesta formulata dal legale dei tre rapinatori “dai capelli grigi”, l’avvocato Marcello Perillo del foro di Lecco.

NONNI RAPINATORI BORNINO LOVERINI RIZZOTTO

                     Vincenzo Bornino, 79 anni – Mario Loverini, 67 anni – Giuseppe Rizzotto, 69enne

Con Rizzotto erano stati catturati dai carabinieri il 79enne di calolziocorte Vincenzo Bornino – ritenuto il “capo” della banda – e Mario Loverini, il “più giovane” della gang (67 anni). Gli uomini dell’Arma li avevano beccati ad aprile al Bar Cavalli di Balisio dopo che i malviventi avevano messo a segno un colpo all’ufficio postale di Gerosa, in provincia di Bergamo. Nel furgone impiegato per la rapina il bottino: 10mila euro in contanti.

In possesso di un curriculum con varie condanne, i “nonni rapinatori” sono sospettati di essere gli autori di altri assalti, in particolare a Ballabio, Valbrona, Missaglia e Lierna. L’avvocato Perillo ha annunciato che “tratterà” anche per la scarcerazione dei due complici di Rizzotto, con le stesse motivazioni (le condizioni di salute) del primo.

Il processo, che si terrà a Bergamo per competenza territoriale, non è stato ancora fissato.

 

 

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .