GIALLO SUL PICCOLO LIAM.
MORTO PER SOFFOCAMENTO,
NON SI SPIEGANO LE FRATTURE

ospedaleLECCO – Il piccolo Liam è morto per soffocamento. Questa la conclusione a cui è arrivato il pool di esperti nominati dal pm Cinzia Citterio per far luce sulla morte del bimbo di Ballabio, deceduto il 15 ottobre scorso a soli ventotto giorni di vita.

Lo riporta Andrea Morleo su Il Giorno. In realtà i consulenti sembrano giunti a questa conclusione per esclusione: siccome il bimbo non è morto a causa delle due microfratture riscontrate nella parte temporale del cranio e nemmeno si tratta di una morte in culla, allora è stato soffocato.

> CONTINUA SU VALSASSINANEWS

 

 

Pubblicato in: Sanità, Città, Ballabio, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .