GIORNATA DEL RIFUGIATO:
“CHE SIA TUTTO L’ANNO,
CI VUOLE PIù VICINANZA”

presentazione rifugiatoLECCO – “Vogliamo che diventi un appuntamento fisso sul calendario dei lecchesi e che si continui a parlare dei rifugiati sempre, non solo quando succedono le tragedie in mare”. E’ con questo spirito che gli operatori del progetto Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, facente capo al Ministero dell’Interno) per la provincia di Lecco stanno affrontando l’organizzazione della Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il cui obiettivo è la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione dei rifugiati e richiedenti asilo e che si terrà il 20 giugno.

“Ci piacerebbe che i lecchesi prendessero un momento della loro quotidianità per imparare a conoscere da vicino la realtà vissuta da un immigrato – ha spiegato Rocco Arienti, operatore Sprar – e che la percezione venga quindi ammorbidita dalla conoscenza diretta. Per fare questo abbiamo coinvolto molte associazioni del territorio perchè sarà una grande manifestazione”.

“Alla luce del fitto dibattito politico in corso in materia di migrazioni e del clima sociale ostile creatosi intorno allo sbarco dei profughi in Italia e al loro arrivo sul nostro territorio – spiegano gli operatori del Progetto Sprar di Lecco -, si è pensato per quest’anno di dar vita ad un’iniziativa dal carattere fortemente inclusivo e socializzante, volta in primis all’incontro informale tra la cittadinanza e i rifugiati presenti sul territorio. In un contesto amichevole e di festa, l’obiettivo sarà favorire la conoscenza reciproca, diretta e immediata tra popolazione lecchese e nuovi cittadini attraverso i mediatori simbolici del cibo e della musica capaci di veicolare vissuti, esperienze ed emozioni. Nella giornata di sabato 20 giugno si mirerà al coinvolgimento di ragazzi giovani (16-30), mentre la domenica 21 il target sarà allargato alla totalità della cittadinanza lecchese, in particolare alle famiglie con un pensiero all’animazione per bambini”.

rifugiato presentazioneIl programma dell’iniziativa:

SABATO 20 GIUGNO

H 17:00

– Aperitivo con buffet di cucina nordafricana presso l’Arci La Ferriera di Lecco

– DJ Set con Open Mic a cura di NDP Crew con la partecipazione dei richiedenti e rifugiati presenti sul territorio

H 19:30

– Partenza del pullman per l’accompagnamento dei beneficiari al concerto di Manu Chao presso l’Autodromo di Monza

H 00

– Ritorno a Lecco

rifugiato presentazioneDOMENICA 21 GIUGNO

H 12

– Pranzo all’aperto lungo il viale alberato di via Del Barcaiolo a Lecco, comprensivo di due piatti (a scelta tra un piatto tipico pakistano, uno nigeriano, carne grigliata, frittura, riso nero, ecc.), frutta, acqua e caffè , il tutto al prezzo popolare di 8€. Il pranzo, in collaborazione con il Ristorante Il Barcaiolo e il Caffè Malatesta,verrà cucinato e servito dai rifugiati e richiedenti asilo presenti sul territorio, a cui verrà dedicata una preliminare formazione specifica.

H 12 – 18

– Rassegna di spettacoli e performance musicali lungo tutto l’arco della giornata (indicativamente dalle 12:00 alle 18:00). Le proposte finora confermate sono il gruppo folk “I Tavernicoli” (musica popolare da tutto il mondo), la performance musicale-teatrale “Di terra e di mare – Donne e uomini nella migrazione” dell’attrice Marzia Alati e del musicista Alberto Carozzi, l’esibizione di un ragazzo nigeriano al pianoforte, e un laboratorio di djembe seguito da un momento di improvvisazione.

H 16

– Merenda con animazione per bambini a cura dell’Associazione “La Leggera” (clownerie, trucca bimbi, creazione di strumenti musicali con materiale di riciclo) L’iniziativa è del Progetto Sprar di Lecco (Comunità Montana, Valsassina, Valvarrone e Val D’Esino, Riviera) in collaborazione con la Cooperativa L’Arcobaleno, la Cooperativa La Grande Casa, l’Arci di Lecco e il Comitato “Noi Tutti Migranti”.

All’interno della manifestazione verranno ospitate le Associazioni del territorio più attive sul tema della lotta alla discriminazione e della solidarietà tra i popoli.

La promozione prevede la stampa di flyer cartacei, manifesti per affissione sul territorio comunale e inserzione targhettizzate su facebook, nonché la trasmissione di uno spot dedicato su Radio Popolare dal 13/06 al 20/06.

Template Grande formato

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati