GUERRA PER LA CCIAA:
LA PARTE DI GIOVANNI MAGGI
RICORRE AL TAR CONTRO VALASSI

VALASSI VS MAGGILECCO – E’ stato proposto in data odierna il ricorso al Tar della Lombardia, contestando la eleggibilità dell’ingegner Vico Valassi a Presidente della Camera di Commercio di Lecco per un ennesimo mandato. Il ricorso, presentato da Confindustria Lecco e Sondrio, è condiviso anche da Confcommercio Lecco, dalla Fai-Federazione Autotrasportatori Italiani di Lecco e dalla Cgil di Lecco.

Gli 11 consiglieri nominati in Camera di Commercio in rappresentanza di Confindustria Lecco e Sondrio, Confcommercio Lecco, Fai Lecco e Cgil Lecco hanno inviato una lettera al Presidente Valassi chiedendo di rinviare il primo Consiglio Camerale, chiamato lunedì 27 luglio all’elezione della nuova Giunta di Presidenza, in attesa degli sviluppi legati al ricorso stesso, preannunciando che in difetto non parteciperanno alla riunione.

Come già rilevato più volte, è nostra convinzione che, in base alle norme vigenti, l’ingegner Valassi non potesse essere nuovamente eletto alla presidenza della Camera – spiega il Presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, Giovanni Maggi – La decisione di fare ricorso è quindi il naturale esito di quanto annunciato in questi mesi. Ora aspettiamo che sia il Tar Lombardia a pronunciarsi. Fermo restando che ovviamente accetteremo qualsiasi decisione il Tar vorrà assumere, resta il fatto che la nostra è una battaglia all’insegna della necessità di rinnovamento e per far si che le Associazioni possano esprimere la propria progettualità anche in modo nuovo, specie in un momento delicato come questo di riassetto istituzionale del Paese”.

Sarebbe utile per il bene della Camera di Commercio e del nostro territorio che il Presidente Valassi decidesse di rinviare la prima riunione del Consiglio in calendario lunedì – sottolinea il Segretario Generale della Cgil di Lecco, Wolfango Pirelli – Credo sia fondamentale evitare forzature che complicherebbero ulteriormente la vita della Camera e la situazione generale in prospettiva, anche alla luce di un ricorso che presenta elementi particolarmente rilevanti e significativi”.

Di fronte a 11 consiglieri che chiedono il rinnovamento, fa specie registrare il comportamento di chi invece mostra di non tenere conto del fatto che è il momento di fare un passo indietro per il bene del territorio e dell’Ente camerale” – rimarca Giorgio Colato, Presidente della Fai Lecco-Como.

“Se l’ingegner Valassi ha a cuore il territorio e la Camera di Commercio, lo dimostri nei fatti – evidenzia il Presidente di Confcommercio Lecco, Peppino Ciresa – In quest’ottica, a fianco dell’azione di Confindustria Lecco e Sondrio sul ricorso, tutti insieme abbiamo chiesto di spostare a settembre il primo Consiglio. In questo momento, secondo noi, in Camera di Commercio non ci sono le condizioni per prendere alcuna decisione ”.

LA NOSTRA ESCLUSIVA:

VALASSI “TREMA”? DALLA CALABRIA
UNA SENTENZA METTE IN DUBBIO
LA POSSIBILE RIELEZIONE

LEGGI ANCHE:

GUERRA PER LA CCIAA DI LECCO: 
PD E NCD PORTANO A ROMA 
L’EMENDAMENTO “SALVA VALASSI”?

CCIAA, VALASSI BATTE MAGGI: 
LA DISFIDA RIPRENDE 
PER ORA ALL’ARMA BIANCA

RIELEZIONE DI VALASSI ‘ILLEGALE’. 
INDUSTRIALI E COMMERCIANTI 
PRONTI A IMPUGNARE IL TAR

 

 

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Valsassina, Lago, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati