IL DIARIO DELLE VACANZE
DELLA SIGNORA GRIGNA: 13-
IL PROGRESSO PASSA DAL BIKINI

diario delle vacanzeLECCO – I panorami al mare non sono sempre quelli che ci si aspettano, ecco allora che la Signora Grigna lancia la propria idea per il progresso dell’umanità: un bikini maschile.

GIORNO TREDICI

La spiaggia si sta svuotando e mentre la figliolanza è intenta a scavare buche nella sabbia dove il marito immancabilmente ci finisce dentro perché cerca qualche giovane topless facendo finta di scrutare la poesia dell’orizzonte, io sto sdraiata a pensare se al posto dei topless femminili il sindaco non debba vietare prima quello degli uomini.

Gli uomini con le tette al mare sono inguardabili. 
Che i sindaci delle località balneari li obblighino ad indossare almeno il bikini. 
Credo sia un atto di civiltà e progresso della razza umana.

E che almeno lo Stato centrale dia questo potere federalistico al mio sindaco, questo di Chiavari, ma anche, perché no, quello di Lecco che non ci sarà il mare ma appena il turismo cresce ce lo darà di sicuro.

In fondo com’era lo slogan elettorale
“Il meglio deve ancora venire”, giusto?

 

LEGGI ANCHE:

GIORNO UNO – SI PARTE PER IL MARE

GIORNO DUE – FERRAGOSTO COL PESTO

GIORNO TRE – BERNOCCOLO BENAUGURANTE

GIORNO QUATTRO – CHI SARÀ ALLA PORTA?

GIORNO CINQUE – WANTED, NON FATELI ENTRARE

GIORNO SEI – LA PALLAVOLO… DISTESA

GIORNO SETTE – LA FINTA MERKEL IN RIGA

GIORNO OTTO – IL MERITATO CICCHETTO

GIORNO NOVE – NELLE MANI DEI TEDESCHI

GIORNO DIECI – LA SLAVINA BRIANZOLA

GIORNO UNDICI – FIGLIOLANZE E VISITA AL MARE

GIORNO DODICI – MA PERCHÉ LE VACANZE?

 

 

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Dal mondo, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .