IL GRAFFIO/LA DOMANDA: ESISTE
ANCORA UNA SOCIETÀ AL LECCO?

bertolini-meregalli-1LECCO – Martedì, sala stampa del Rigamonti-Ceppi. Domanda del nostro cronista alla conferenza stampa di presentazione di Alberto Bertolini come nuovo allenatore del Lecco: “Non ti ha fatto paura l’attuale situazione societaria?”. E intanto il diesse Tiziano Gonzaga, nelle retrovie: “Ma basta con queste domande, chiedete sempre queste cose”. E poi, dopo qualche minuto, seppur in maniera cortese, se ne esce con un “Tanto sai che non risponde nessuno a questa domanda”. Vero anche anche questo.

Due considerazioni.

La prima. Tra i tanti “come ti senti nella nuova veste di allenatore in bluceleste” e “con che modulo giocherai”, solo UNA domanda trattava di lumi societari. Ma soprattutto: il giornalista per lavoro fa le domande e il direttore sportivo (non al tavolo dei relatori peraltro) o risponde o lascia rispondere l’interpellato.

tiziano gonzaga 2Giovedì, meno di 48 ore dopo la conferenza, Gonzaga rassegna le dimissioni da responsabile di tutta la baracca sportiva. “Sono irrevocabili, salvo eccezioni” dirà poi. Venerdì litigio tra Bertolini e Paolo Battocchi (dirigente in realtà non tesserato che staziona spesso insieme alla squadra) e conseguente abbandono del nuovo arrivato, con l’undici bluceleste affidato al tecnico della juniores Marzio De Gaetano, con tanto di sua inutile conferenza prepartita. Tutto il rispetto per l’allenatore, ma l’ultimo pensiero dei tifosi in questo momento è sapere chi giocherà domani in attacco.

E quindi la domanda resta sempre più attuale e, permetteteci, ogni ora più pertinente che mai: c’è una società alla Calcio Lecco? Se poi i tifosi perdono interesse di sicuro i motivi non mancano.

LcN

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati