IL SALUTO DELLA POLITICA
ALLO SCOMPARSO LUCA CESANA

CESANA LUCA 2LECCO – La politica lecchese in lutto per la precoce scomparsa di Luca Cesana, a lungo in consiglio comunale oltre che assessore negli anni Novanta, e storico riferimento per il movimento Radicale.

Il Comune di Lecco e il sindaco si stringono nel dolore per la prematura scomparsa di Luca Cesana, già amministratore della città e assessore alla cultura della giunta Pogliani nel quinquennio 1993 – 1997. Le parole più accorate e il ricordo più vivido di Cesana sono dell’attuale assessore alla cultura lecchese, Michele Tavola: “ Penso che Luca Cesana sia stato uno dei migliori assessori alla cultura di Lecco e, oggi, sono contento di potermi considerare suo collega”.

All’amico Luca Cesana che non è più con noi va un saluto affettuoso e commosso. E il ricordo: dei dibattiti assieme, della passione politica che ci ha visti sodali e contrapposti, della sua cultura non perbenista e mai scontata, della sua generosità, della sua conoscenza dell’arte, delle cene assieme, del “vino forte” condiviso. Buon viaggio.
Mauro Piazza – consigliere regionale.

Saluto il politico che dal 1997 al 2001 è stato mio compagno di banco all’opposizione in Consiglio comunale a Lecco, il fine intellettuale, il profondo conoscitore dell’arte. Saluto un uomo coerente e, ultimo ma non meno importante, un amico. Mi unisco al dolore della moglie Giuliana, della madre e della città di Lecco – di cui è stato apprezzato assessore alla Cultura – nel ricordare Luca Cesana.
Daniele Nava – sottosegretario regionale.

Venuto a conoscenza della scomparsa di Luca Cesana esprimo le mie condoglianze alla famiglia e mi associo alle belle parole dell’assessore Michele Tavola. Con Luca ho collaborato attivamente nella promozione e realizzazione di Lecco Arte Festival, una delle rassegne culturali e musicali di maggior successo che la città possa ricordare. Quando il Comune, guidato dal Sindaco Pino Pogliani, attraverso Luca, giovane assessore alla cultura chiamo Les Cultures a collaborare direttamente alla rassegna rispondemmo immediatamente di si. Furono edizioni ricche di manifestazioni culturali, concerti dal vivo, rappresentazioni artistiche di alto livello, con una partecipazione di pubblico straordinaria. Luca era riuscito nell’intento di fare squadra, attraverso la composizione di un gruppo operativo eterogeneo, di salvaguardare il progetto del festival, senza pregiudizi, come un patrimonio della città . E la città , in quel periodo, rispose positivamente al suo richiamo.
Corrado Valsecchi – portavoce Appello per Lecco.

 

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .