IL SINDACO DA PAPA FRANCESCO:
“AL POSTO DELLE FAVOLE
LA NONNA GLI LEGGEVA MANZONI “

ROMA – Nella mattinata di oggi il sindaco di Lecco Virginio Brivio, con il presidente della Provincia Flavio Polano e il prefetto di Lecco Liliana Baccari, ha preso parte all’udienza generale di papa Francesco a San Pietro dedicata al tema dell’accoglienza dei migranti.

Al termine, la delegazione lecchese, di cui fanno parte anche lo studioso Adriano Stasi e i funzionari Ruggero Plebani del Comune di Lecco e Manila Corti della Comunità Montana Valsassina, ha avuto la possibilità di scambiare qualche parola con papa Francesco, a cui hanno consegnato una copia de “I Promessi Sposi” e una riproduzione di una “Lucia”.

“Il Papa ha molto gradito i nostri piccoli pensieri – commenta Brivio – soprattutto il volume del Manzoni che ha ricordato al Santo Padre la sua fanciullezza, quando la nonna, al posto delle classiche favole, gli leggeva stralci de I Promessi Sposi. Ci ha raccontato questo aneddoto dicendo di essere un grande conoscitore del romanzo e di apprezzarlo particolarmente per l’attualità che il tema delle difficoltà famigliari continua a rivestire seppur con specificità diverse rispetto al tempo dell’ambientazione de I Promessi Sposi. Da qui l’esortazione alle Istituzioni a stare accanto alle famiglie di oggi. Il nostro incontro si è concluso con un arrivederci a Milano nella primavera prossima, non senza sperare che Papa Francesco possa tenere vivo il ricordo e l’amore dimostrato per il nostro territorio, la sua storia e le sue tradizioni”. Sempre nella mattina di oggi, la delegazione ha incontrato il vicedirettore della Sala Stampa della Santa Sede, la dottoressa Paloma Garcia Ovejero”.

Nella foto le autorità lecchesi con il vicedirettore della Sala Stampa
della Santa Sede e il quadro del Santo Padre

1610_sindaco_roma_udienza

Pubblicato in: Religioni, politica, Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati