IMPRESE, UNO SPORTELLO
DI CONSULENZE GRATUITE
DA LOMBARDIA POPOLARE

piazza-lavelli-sportello-impreseLECCO – È stato presentato questa mattina da Mauro Piazza (consigliere regionale) e Livio Lavelli (ingegnere, consulente aziendale e manager di rete accreditato in Regione Lombardia, nonché socio dell’associazione “Fare rete”) lo Sportello imprese, nato con lo scopo di informare le imprese sui bandi regionali e aiutarle ad accedervi. Lo sportello sarà attivato nella sede di Lombardia Popolare, in via Cavour 88/B a Lecco, il primo e terzo mercoledì del mese dalle 9.30 alle 12.30 con accesso gratuito.

“Presso Lombardia Popolare abbiamo già un punto di ascolto per i cittadini animato da Ivan Mauri – ha esordito Piazza nel presentare l’iniziativa -. Abbiamo pensato di aprire anche alle aziende in quanto Regione Lombardia fa uscire bandi che a volte non raggiungono i destinatari. Ho sempre avuto un cruccio: la politica fa tante cose che spesso non vengono percepite e conosciute dalle imprese. E alcune sono straordinariamente interessanti. In certi casi la misura regionale ha dato vita a nuove iniziative o ne ha aiutate altre esistenti, stimolando il tessuto produttivo. Il tutto sarà a titolo gratuito”.

Lavelli ha inoltre aggiunto che “girando tra le imprese ho capito che di fronte a determinate necessità che potevano essere risolte con bandi regionali i titolari erano all’oscuro delle possibilità a disposizione. Anche perché l’imprenditore non ha il tempo per verificare puntualmente le opzioni a sua disposizione su questo tema. Ma di fronte alla proposta gli imprenditori sono ricettivi”.

Lo sportello sarà quindi informativo e consultivo: “I temi che verranno sviluppati sono quelli che tendono a favorire l’imprenditoria locale, che ha una serie di sfide davanti, in particolare in termini di innovazione e internazionalizzazione. Se le aziende non le colgono, rischiano di uscire dal mercato soprattutto a livello di subfornitura. Quindi ci concentreremo su innovazione, aggregazione di imprese, reti di impresa e start up”.

 

 

Lecco, 21 settembre 2016 – Uno sportello dedicato alle imprese per informarle sui bandi di Regione Lombardia dedicati alle aziende e aiutarle a muovere i primi passi per accedervi. Questo l’obiettivo dello Sportello imprese presentato questa mattina da Mauro Piazza e Livio Lavelli presso la sede di Lombardia Popolare. E proprio la sede di Lombardia Popolare metterà a disposizione gli spazi di Via Cavour 88/B (presso il centro “Il Giardino”) il primo e il terzo mercoledì del mese dalle 9.30 alle 12.30 con accesso gratuito.

 

“Presso Lombardia Popolare abbiamo già un punto di ascolto per i cittadini animato da Ivan Mauri – ha esordito il consigliere regionale Piazza nel presentare l’iniziativa – Abbiamo pensato di aprire anche alle aziende in quanto Regione Lombardia fa uscire bandi che a volte non raggiungono i destinatari. Ho sempre avuto un cruccio: la politica fa tante cose che spesso non vengono percepite e conosciute dalle imprese. E alcune sono straordinariamente interessanti. In certi casi la misura regionale ha dato vita a nuove iniziative o ne ha aiutate altre esistenti, stimolando il tessuto produttivo. Il tutto sarà a titolo gratuito”.

 

Livio Lavelli – ingegnere, consulente aziendale e manager di rete accreditato in Regione Lombardia, nonché socio dell’associazione “Fare rete” – ha aggiunto: “Girando tra le imprese ho capito che di fronte a determinate necessità che potevano essere risolte con bandi regionali i titolari erano all’oscuro delle possibilità a disposizione. Anche perché l’imprenditore non ha il tempo per verificare puntualmente le opzioni a sua disposizione su questo tema. Ma di fronte alla proposta gli imprenditori sono ricettivi”.

Lo sportello sarà quindi informativo e consultivo: “I temi che verranno sviluppati sono quelli che tendono a favorire l’imprenditoria locale, che ha una serie di sfide davanti, in particolare in termini di innovazione e internazionalizzazione. Se le aziende non le colgono, rischiano di uscire dal mercato soprattutto a livello di subfornitura. Quindi ci concentreremo su innovazione, aggregazione di imprese, reti di impresa e start up”.

Pubblicato in: lavoro, politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati