IN TRENO PER LA MEMORIA:
STUDENTI LECCHESI COI SINDACATI
NEI LUOGHI DELL’OLOCAUSTO

treno memoria leccoLECCO – Conclusasi per 750 persone l’esperienza del Treno della Memoria che anche quest’anno ha viaggiato da Milano a Cracovia, verso i luoghi simbolo dell’Olocausto. All’iniziativa, organizzata da Cgil, Cisl e Uil Lombardia, da giovedì 22 a lunedì 26 marzo, hanno partecipato anche una quarantina di studenti delle scuole di Lecco, provenienti dagli istituti Bertacchi, Medardo Rosso, Villa Greppi e Fumagalli  e il cantautore laghèe Davide Van de Sfroos, che proprio in Polonia ha tenuto un concerto.

Soddisfatti gli organizzatori: “Si tratta di un’esperienza che consiglio di fare a tutti – commenta Maurizio Oreggia, segretario della Fiom Cgil Lecco – . Un conto è studiare la storia sui libri, un altro è viverla direttamente nei luoghi simbolo, dà molta più consapevolezza di ciò che è successo”. Anche il viaggio in treno è un elemento importante. “Si condivide poco spazio tutti insieme, si fraternizza con chi non si conosce – prosegue Oreggia –. I ragazzi hanno portato avanti un laboratorio itinerante e, soprattutto, hanno lavorato già precedentemente a scuola sulle tematiche della Shoah”.

“È stato davvero interessante viaggiare insieme agli studenti – racconta Serena Piva, responsabile dell’Ufficio migranti dell’Inca Cgil Lecco –. Sono stati attenti, bravi, molto seri, il loro atteggiamento mi ha colpito positivamente. Con loro abbiamo discusso e riflettuto parecchio su ciò che abbiamo visto nei campi di concentramento”.

Un viaggio importante, emotivamente e mentalmente impegnativo, fatto di pensieri, domande, racconti, riflessioni sulla tragedia e l’orrore dell’Olocausto e su quanto oggi sia più che mai necessario parlare di memoria, di guerra, di intolleranza, di dialogo e di pace.

Foto dell’edizione scorsa

 

 

Pubblicato in: Dal mondo, Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .