INDAGATO PER EVASIONE
IMPRENDITORE DI ANNONE.
SEQUESTRATI MOTO E VILLA

guardia_finanzaANNONE BRIANZA – Tra il 2013 e il 2014 avrebbe evaso un totale di 586mila euro l’imprenditore lecchese – rappresentante legale di una società produttrice di caldaie e cisterne di grandi dimensioni di Annone, ora in fallimento – a cui gli agenti del Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lecco hanno posto sotto sequestro preventivo beni per 270mila euro circa.

L’imprenditore, originario di Bosisio Parini, è stato quindi segnalato dalle Fiamme Gialle lecchesi per il reato di “Omesso versamento di ritenute dovute o certificate” che prevede come sanzione la reclusione da sei mesi a due anni. Le indagini sono dirette e coordinate dal Sostituto Procuratore Paolo Del Grosso e su disposizione della Procura di Lecco, dopo una meticolosa attività investigativa finalizzata a recuperare quanto dovuto e non versato al fisco dall’imprenditore, i finanzieri hanno proceduto al sequestro di un motociclo, denaro contante, quote sociali e di una villetta a schiera a Sirone.

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati