INNO ALLA GREEN ECONOMY
CON L’ATLANTE DEL RIUSO

un-atlante-per-il-riusoLECCO – Per riuso non s’intende l’usa e getta, ma è un’alternativa che si attua quando le funzioni per cui è stato creato un oggetto sono riviste alla luce di un suo nuovo ed originale utilizzo. La cooperativa sociale Mani Tese – ONLUS, in collaborazione con fondazione Cariplo e con il supporto della provincia di Lecco, organizza, per il prossimo 16 ottobre, un seminario sul tema del riuso.

Il convegno, dal titolo “Un Atlante per il Riuso -condivisione di saperi per progettare percorsi di riuso“, è in programma domenica 16 ottobre dalle 10 alle 13, presso la sala Don Ticozzi in via Ongania a Lecco.
L’obiettivo è sensibilizzare cittadini e amministratori sul tema del riuso inteso come processo “produttivo” di green economy; non solo quindi una pratica sensata da sempre adottata nei nostri territori ma quanto una nuova prassi operativa che incide significativamente sul piano ambientale.

Sei i relatori che porteranno riflessioni ed esperienze sul tema, con prospettive differenti fra loro: da Renato Conca, coordinatore cooperativa sociale Mani Tese, che traccerà un quadro sull’aspetto normativo a Maria Grazia Fusi, che parlerà dell’approccio al riuso per l’associazione Little hands; da Valentina Castellani, esperta di ciclo di vita dei prodotti, che tratterà dei benefici ambientali del riuso, a Maurizio Cassanmagnago, responsabile settore ambiente cooperativa sociale Paso Lavoro, che porterà un’esperienza concreta di corretta gestione dei rifiuti; per finire con la strategia di Rifiuti Zero, presentata da Gianni Gerosa, coordinamento lecchese Rifiuti Zero, e Marco Quilici, associazione Altrementi, che ci parlerà del Progeto Re Mida e del riuso creativo degli scarti industriali in provincia di Varese.

riusoL’ambizione è quella di tracciare una mappa, non esaustiva ma in divenire, che possa guidare verso un pensiero diverso sui rifiuti che preveda il riuso e il riutilizzo in un’ottica di innovazione verso la sostenibilità. Si ritiene che quello del riuso sia un tema su cui è necessario iniziare a ragionare a livello di comunità anche sul nostro territorio: per poter progettare un futuro sostenibile dobbiamo cambiare il nostro approccio alle materie prime e ai rifiuti, spostandosi da un sistema lineare in cui estraiamo risorse che alla fine del percorso vengono distrutte per arrivare ad un tipo di economia che sia il più possibile circolare.

Tutti i partecipanti sono invitati infine all’aperitivo con cui si chiuderà il convegno, intorno alle 13. L’aperitivo sarà a cura della cooperativa Corto Circuito, che utilizza prodotti a filiera corta e ci proporrà ricette del riuso, per non sprecare nemmeno in cucina.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, Ambiente, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati