INQUINAMENTO DELL’ARIA:
VALMADRERA NON MIGLIORA
87 µg/m³ SU UN LIMITE DI 50

arpa aria centralina valmadreraVALMADRERA – L’aria di Valmadrera è ancora una volta fuori dai limiti della respirabilità. Lo dicono i dati diffusi dall’Arpa, l’Agenzia regionale di protezione dell’ambiente, costantemente aggiornati. La soglia d’allarme della concentrazione di polveri sottili è 50 microgrammi a metro cubo: e stando ai rilevamenti di domenica 24 gennaio la centralina di via Monsignor Pozzi ha segnato ancora una volta una cifra preoccupante, 87 µg/m³.

Non ottimale la situazione nemmeno a Lecco. Le due centraline di via Amendola e via Sora hanno registrato rispettivamente 60 µg/m³ e 41 µg/m³. Ben diversa l’aria che si respira in Valsassina: la centralina di Moggio recita infatti 6 µg/m³.

 

 

 

 

Pubblicato in: Valmadrera, Ambiente, Città, Hinterland, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati