LA LETTERA/ETERNIT A OLGINATE
PER INSAPORIRE IL RACCOLTO

wp_20160911_11_17_26_proOLGINATE – In prossimità dell’aratura e della successiva semina del granoturco nel territorio, un occhio di riguardo viene posto sulle location meno consone, una tra tutte a Capiate lungo il collegamento con la vicina Olginate, dove sono state abbandonate alcune lastre di eternit sotto al nuovo ponte Cantù.

Di seguito la segnalazione di un lettore…

wp_20160911_11_24_45_pro

Egregio Direttore, a inizio agosto, passando casualmente sulla stradina che collega il posteggio pubblico di Capiate in quel di Olginate con il lungo Adda, non ho potuto non notare quel mucchietto di lastre di Eternit, scaricate così da qualche cittadino sconsiderato e poco rispettoso dell’ambiente ma anche della salute dei suoi simili e questo è del tutto inaccettabile. Non segnalai la cosa all’autorità costituita perché la zona è frequentata per motivi di servizio anche da chi fa vigilanza ambientale per il comune di Olginate e soprattutto per il parco Adda Nord. Questa volta ho fatto male ad avere troppa fiducia perché  infatti, domenica 11 settembre la roba è ancora lì in mezzo alle erbacce che nel frattempo sono cresciute fin quasi a nascondere il misfatto.

Le lastre, posizionate vicino agli alberi che si vedono nella foto, sono rotte e questo facilita la dispersione delle micidiali fibre di amianto verso i campi di granturco che si notano sullo sfondo e verso i più vicini campi che presto saranno arati e seminati, proprio a due passi da quel pericoloso, ma ben visibile materiale così inquinante. L’amianto in questione non danneggia gravemente solo il paesaggio circostante ma anche chi ne respira incolpevolmente e da qui passa molta gente.

wp_20160809_09_52_32_proVisto che questa zona è dunque frequentata anche la notte, c’è da sperare che il comune di Olginate e/o il parco Adda Nord, sul territorio dei quali giace in bella vista l’Eternit, si preoccupino di aumentare la vigilanza e di dare una bella ripulita tutt’ intorno, facendolo rimuovere prontamente con i rifiuti solidi urbani che giacciono da settimane o da mesi vicino al parcheggio e sulla pista alzaia. Proprio un bello spettacolo domenicale!

Siccome questi enti già in passato si sono dimostrati molto attenti alle segnalazioni rese pubbliche grazie alla sensibilità ambientale di LeccoNews, ci permettiamo di chiedere la pubblicazione di queste poche righe che certamente saranno utili per il ripristino e la pulizia dei luoghi interessati dallo scarico abusivo. Eternit in primo luogo! Grazie di cuore LeccoNews!!

Lettera firmata

 

 

Pubblicato in: Ambiente, Sanità, Olginate, Hinterland, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati